L’attività sportiva richiede una sana e oculata integrazione alimentare

etixx-post_prodotto3

Per tutti gli sportivi è fondamentale avere a disposizione energie spendibili prima di un allenamento o una gara, durante l’attività fisica può essere richiesto un’integrazione alimentare a causa di una temperatura atmosferica molto calda o per uno sforzo fisico proloungato nel tempo ed anche a fine allenamento o gara è importante reintegrare gli elettroliti persi, le calorie consumate, le proteine, ricostruire le scorte di glicogeno, tutto ciò comporta un allenamento sulla nutrizione, sulla sana integrazione che va personalizzata in base alle carateristiche dell’individuo. Continua a leggere

Annunci

Cosa c’è dopo una gara? Un fiume di emozioni

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

Cosa c’è dopo una gara? Un fiume di emozioni dopo tanti allenamenti per la preparazione; dopo tante incertezze se fare questa o un’altra, ma l’importanza è l’esperienza che si porta a casa, tanti incontri, abbracci, sorrisi. Un obiettivo, una sfida, una pianificazione minuziosa, un’attenzione al minimo dettaglio. Incontri, confronti, tensioni, pressioni. Una parte importante di vita, esperienze uniche, dense, forti, intense. Paure, insicurezze, nuove consapevolezze.

51991344_10213071208870644_4994828742254657536_nDopo la gara ci sono i saluti, i congedi, i commenti, le sorprese, i risultati, si ritorna alla quotidianità, si danno appuntamenti per altre gare a partire dall’indomani.

Lo sport aggrega, rende felici, permette di prenderti cura di te stesso, di sperimentare benessere e di raggiungere gradualmente obiettivi importanti. Lo sport diventa una medicina naturale per il corpo e per l’anima, si tratta di volersi bene facendo sport e apprezzarsi per quello che si riesce a fare. La prima sfida è iniziare il processo di cambiamento.

Continua a leggere

Venerdì 8 marzo alle ore 18.30 verrà presentato il libro “Lo sport delle donne”

Presso bar Caffettiamo (Via Olevano Romano 35 – Roma) l’ingresso è gratuito

http://www.prospettivaeditrice.it/index.php?id_product=425&controller=product

 

Venerdì 8 marzo alle ore 18.30 Presso bar Caffettiamo (Via Olevano Romano 35 – Roma) verrà presentato il libro “Lo sport delle donne. Donne sempre più determinate, competitive e resilienti” di Matteo Simone. Moderatrice dell’evento sarà l’ingegnere e atleta Alessandra Penna, inoltre saranno presenti, per testimoniare le loro esperienze descritte nel libro, le atlete Francesca Boldrini, Elisa Tempestini, Anna Giunchi, Cecilia Polci.

51781252_10213063112148231_88451174969114624_nStralcio della prefazione di Vincenzo Prunelli: Ha senso continuare a credere la donna fragile, arrendevole, da proteggere, incapace di grosse prestazioni? Leggendo il libro dell’amico Matteo Simone, è il caso di dire di no. Fa parlare grandi atlete, ma il messaggio è rivolto a chiunque nella vita non si accontenti di limiti troppo stretti. Sono grandi atlete, ma lo sono diventate perché lo hanno deciso. Lo sport di cui si parla è benessere, rapporto con la salute, scoperta della misura di sé, momento e mezzo di partecipazione e comunicazione, in cui ognuno scopre ciò che ha di potenziale, gioca con i mezzi che possiede e ottiene il massimo dalle proprie possibilità, tante o poche che siano.”

Continua a leggere

Aurelia Rocchi: Non smetterò mai di essere una ultramaratoneta

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

Il mondo delle ultramaratone permette di incontrare e conoscere tanta gente, tante persone speciali e straordinarie che si mettono in gioco in questo sport di fatica. Di seguito, Aurelia racconta la sua esperienza sportiva rispondendo ad alcune mie domande di un po’ ti tempo fa: Cosa significa per te essere ultramaratoneta? “Per me essere una ultramaratoneta vuole dire ess ere grande, forte.”

 

51682673_2733187403572556_3135721348970577920_nAurelia ha scoperto anche il mondo degli atleti con disabilità visiva del progetto Achilles International Roma e si sperimenta come guida sia in allenamento che in gara, a disposizione degli altri ma arricchendosi con l’esperienza fatta. Qual è stato il tuo percorso per diventare un ultramaratoneta? Il mio percorso è stato molto, molto duro e vedendo che posso lottare con me stessa mi dà tanta forza.”

 

Continua a leggere

6 Ore di Roma, evento di ASD Atletica Villa De Sanctis & White Shoes Runners

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

L’ASD Atletica Villa De Sanctis & White Shoes Runners organizzano la prima 6 Ore di Roma che si svolgerà il 13 Luglio con partenza alle ore 24.00 su un percorso sterrato ma battuto di 1 km presso la Villa De Sanctis in via Casilina a pochi chilometri dal centro di Roma.

51467511_10213027364974574_4792871717775081472_nPer iscriversi compilare il seguente form https://goo.gl/forms/KtYCnmEbb98gO5sC2

Per chiarimenti o info: iscrizione6orediroma@gmail.com

La notizia l’ho saputa in anteprima da Pierluigi Lops, amico runner con il quale conivido la fatica e la gioa della corsa e dell’ultracorsa in allenamento, in gare e anche come guide di atleti con disabilità visiva e come pacer in maratone.

Continua a leggere

L’8 marzo presso “Caffettiamo?” sarà presentato il libro “Lo sport delle donne”

Donne sempre più determinate, competitive e resilienti

http://www.prospettivaeditrice.it/index.php?id_product=425&controller=product

 

L’8 marzo ore 18.30 a Roma via Olevano Romano 35-37, presso il bar Caffettiamo, sarà presentato il libro “Lo sport delle donne”, dedicato a tutte le donne, un libro che tratta di donne che scoprono lo sport e che sono o lo diventano grazie anche allo sport sempre più determinate e resilienti fino a sfidare uomini, alcune vincono gare arrivando prima degli uomini, un grazie a tutte le donne che hanno collaborato alla stesura di questo libro con le loro testimonianza e racconti.

22448201_10210000617227772_2227843739022608522_nModeratrice dell’evento sarà l’ingegnere e atleta Alessandra Penna che ha avuto il privilegio di eccellere in diversi sport e di ottenere ottimi risultati. Inoltre saranno presenti le atlete Francesca Boldrini ed Elisa Tempestini per testimoniare le loro esperienze descritte nel libro.

Sempre più le donne stanno dimostrando di essere fortissime atlete e nelle gare di endurance competono anche con gli uomini con tanta grinta e forza. Raggiungere traguardi importanti diventa il coronamento di un sogno, il raggiungimento di un obiettivo ambito, la ricompensa di tanti sforzi e tanta fatica per ottenere qualcosa che si desidera. Lo sport permette di sperimentare la resilienza, non mollare mai, andare avanti e continuare per portare a termine la propria impresa, la propria sfida personale; per alzare gradualmente l’asticella e affrontare gradualmente situazioni sportive o della vita quotidiana sempre più difficili.

Continua a leggere

Panoramica 10km vincono Paola Patta /Anna Laura Bravetti e Igor Cepraga

Rafał Nordwing ed Elisabetta Beltrame vincono la mezza maratona

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net/

 

Cosa c’è dietro lo sport? Tante salite che diventano amiche perchè poi apprezzi le discese e riconosci la cilicità della vita come nello sport. Cosa c’è dietro lo sport? Condizioni meteo avverse che possono ostacolare ma bisogna essere positivi e resiliente e da una parte accettare quello che viene e dall’altra organizzarsi per porvi rimedio.

51121263_820175618322257_1917721121210236928_o.jpgCosa c’è dietro lo sport? Una buona compagnia che trasforma la fatica in una danza percorrendo strade insieme con l’obiettivo di arrivare fino alla fine con le proprie forze. Cosa c’è dietro lo sport? Squadre con atleti con uniformi colorate pronti a donare sorrisi ai passanti nascondendo pensieri, sensazioni, fatica, dubbi.

Grazie a Foto4Go (Luca Bonanni & C.) e a Gianfranco Bartolini​ per le loro bellissime foto che catturano momenti preziosi da fissare a memoria.

Continua a leggere

Presentazione del libro LO SPORT DELLE DONNE

Donne sempre più determinate, competitive e resilienti

http://www.prospettivaeditrice.it/index.php?id_product=425&controller=product

 

L’8 Marzo ore 18.30 ci sarà la presentazione del libro “LO SPORT DELLE DONNE. Donne sempre più determinate, competitive e resilienti.” presso “Caffettiamo? Bar caffè” Via Olevano Romano, 35-37 (zona prenestina)! Siete tutti invitati a partecipare e con l’occasione possiamo conoscerci mentre prendiamo un caffè oppure un aperitivo.

38425117_10211866569955424_5928035727341256704_nLa moderatrice sarà Alessandra Penna, ingegnere e atleta che ha avuto il privilegio di eccellere in diversi sport e di ottenere ottimi risultati. Inoltre saranno presenti le atlete Francesca Boldrini ed Elisa Tempestini per testimoniare le loro esperienze descritte nel libro.

Continua a leggere

Bisogna impegnarsi e faticare per ottenere qualcosa

Matteo SIMONE

Psicologo, Psicoterapeuta

 

Faccio parte da un anno della grande e sensibile squadra Podistica Solidarietà Cycling Team grazie all’amico triatleta Massimo Castellano che mi ha coinvolto con entusiasmo e con il quale condividiamo uscite, allenamenti, gare, esperienze che ci permettono di riconoscere e apprezzare il valore dell’amicizia, delle salite, del sudore, delle avversità atmosferiche, della fatica che diventa nostra compagna e maestra per insegnarci che non tutto avviene per caso ma bisogna impegnarsi e faticare per ottenere qualcosa.

51020127_10213011659861956_6411013028933795840_nUn grazie a tutti i componenti della squadra dal presidente all’ultimo arrivato per il contributo di ognuno nella riuscita della squadra sia in campo sportivo che sociale. Un grazie anche a tutti i simpatizzanti che donano tempo e presenza per fare parte del gruppo anche occasionalmente.

Continua a leggere

René Cuneaz: Sono contento di essere tornato vicino al personale sulla mezza

Matteo SIMONE

Psicologo, Psicoterapeuta

 

Lo sport aiuta a prendere direzioni per seguire sogni, obiettivi e mete. A volte ci sono imprevisti durante questi lunghi percorsi che portano alla performance come gli infortuni e il vero campione è colui che sa trarre lezioni importanti, sa essere resiliente nel capire di dover riorganizzare la sua vita mettendo da parte una fetta importante che è lo sport.

gara423 (1).jpgRenè dopo aver raggiungto l’apice della sua carriera con notevoli risultati soprattutto in mezza maratona e full maratona entrando nel giro della Nazionale e partecipando a ritiri importanti, si è dovuto arrendere a causa di un infortunio protratto nel tempo che l’ha lasciato ai box. Renè ha partecipato alla 2^ Milano Half Marathon, in novembre 2018 vincendo in 01h06’05”. Di seguito Renè racconta le sue impressioni rispondendo ad alcune mie domande: Ciao carissimo, complimneti per il tuo ritorno in forma e i tuoi risultati di prestigio?Grazie mille sono contento di essere tornato vicino al personale sulla mezza e di averla gestita in quel modo.”

Continua a leggere

Hideaki Yamauchi, 100 km 06h18’22”, Campione Mondiale nel 2016 e nel 2018

Spain 100km world championship is most beautiful emotion

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

La miglior prestazione sulla distanza della maratona dell’ultrarunner giapponese Hideaki Yamauchi è di 02:18:24 ottenuta a Tokyo (JPN) il 25 Febbraio 2018, mentre la sua miglior prestazione sulla 100 chilometri è di 06h18’22” ottenuta a Los Alcázares (ESP) il 27 Novembre 2016 vincendo il titolo di Campione Mondiale della 100 km davanti al sudafricano Bongmusa Mthembu 06h24’05” e lo statunitense Patrick Reagan bronzo 06h35’42”, mentre il nostro Giorgio Calcaterra si classificò al 7° posto in 06h41’16”.

article-hideaki-yamauchi-y-kristin-bull-campeones-del-mundo-de-100-km-ruta-iau-los-alcazares-583d1ba950be4.jpgNel 2018 Hideaki Yamauchi conquista di nuovo il titolo di Campione Mondiale della 100 km a Sveti Martin na Muri, in Croazia, in 06h28’05” precedendo il suo connazionale Takehiko Gyoba 06h32’51” e il sudafricano Bongmusa Mthembu 06h33’47” mentre il nostro Giorgio Calcaterra si classifica di nuovo in 7^ posizione 06h42’35” e primo degli europei .

Continua a leggere