Convegno Astrambiente : “Rischi ambientali che fare?”

 

CONVEGNO ASTRAMBIENTE, RISCHI AMBIENTALI: CHE FARE?

L’Associazione Astrambiente, presieduta dalla prof.ssa Adriana Bisirri, Preside della SSML Gregorio VII di Roma, in collaborazione con la SSML San Domenico e AUPIU e con la collaborazione dell’Ing. Gregorio Perillo e la direzione organizzativa degli studenti della SSML Gregorio VII Silvia Santoriello, Vincenzo Vitale, Francesco Renzi e Marina Marino e di Noemi Pellicane e Maggie Paparusso ha indetto per il giorno 8 maggio 2014 presso l’Auditorium San Domenico sito in Via Casilina, 233 in Roma, il convegno RISCHI AMBIENTALI: CHE FARE?.

L’obiettivo della giornata è quello di formare alunni e docenti, che dovranno poi riaffrontare in classe le tematiche esaminate nel corso dell’evento e di fatti è richiesta la partecipazione di scuole superiori ed alunni e docenti universitari, per sensibilizzare i più giovani nei confronti di questioni che riguardano il nostro futuro, la nostra salute e il destino dell’ambiente che ci circonda.

La giornata prevede l’intervento di esperti nel settore, che con le loro delucidazioni illustreranno quali soluzioni attuare per risolvere le problematiche ambientate che verranno affrontate. Nello specifico, le cinque macroaree esaminate saranno:

  1. Rischio idrogeologico: dissesto idrogeologico, i processi che vanno dalle erosioni contenute e lente, alle forme più consistenti della degradazione superficiale e sotterranea dei versanti fino alle forme imponenti e gravi delle frane, comprendendo anche fenomeni come alluvioni (inondazioni) e valanghe.
  2. Rischio industriale: si riferisce al rischio determinato dalla presenza sul territorio di stabilimenti industriali, che utilizzano o detengono particolari sostanze pericolose. Il rilascio incontrollato di tali sostanze può avvenire sottoforma di materia (nubi tossiche) e di energia (incendi ed esplosioni) esponendo la popolazione e l’ambiente alle conseguenze di tali eventi.
  3. Rischio di sostanze contaminanti: le conseguenze della contaminazione industriale determinano effetti dannosi sulle sostanze con le quali veniamo in contatto ogni giorno, a tal proposito verranno evidenziati gli effetti che queste possono avere sulla nostra salute.
  4. Rischio da smaltimento rifiuti : lo sversamento illegale di rifiuti, anche tossici. In molti casi, i cumuli di rifiuti, illegalmente riversati nelle campagne, o ai margini delle strade, vengono incendiati dando luogo a roghi i cui fumi diffondono nell’atmosfera e nelle terre circostanti sostanze tossiche, tra cui diossina. Da molti decenni, nelle campagne campane si sono verificati sversamenti di rifiuti industriali e di rifiuti tossici e nucleari. In particolare, nelle zone di Succivo, Caivano, Acerra e Giugliano in Campania si sono verificati roghi di rifiuti industriali, responsabili di un alto tasso di tumori che hanno colpito soprattutto giovani donne, al seno e alla tiroide, e bambini.
  5. Rischio da inquinamento urbano:L’inquinamento urbano è dovuto alla concentrazione degli inquinanti presenti nell’aria (gas di scarico delle automobili combinati al clima) e alle caratteristiche urbanistiche. Una delle strategie finalizzata al miglioramento della qualità dell’aria nelle aree urbane è l’utilizzo di specie arboree, che attraverso la fotosintesi possono fissare la CO2 e immagazzinare l’eccesso come biomassa (carbon sequestration); inoltre attraverso l’ombreggiamento e la traspirazione contribuiscono a mitigare la temperatura dell’aria.

3

 

 

La giornata sarà così articolata e prevede i seguenti interventi:

ORE ATTIVITA’
09 – 10,15 ACCOGLIENZA PARTECIPANTI
10, 15 -10,30 APERTURA LAVORI ING. NAZARENO PENNA – MODERA IL DIBATTITO ING. GREGORIO PERILLO
10,30 – 11,00 ESIBIZIONE MUSICALE
11,00 – 11,30 vuoto
11,30 – 12,00 Dr. GIUSEPPE D’ERCOLE, Cisl Ambiente. Interverrà su tematiche riguardanti il rischio idrogeologico.
12, 00 – 12, 30 Dott.ssa MARCELLA FANTINI, presso The Brattle Group. Interverrà sulle tematiche riguardanti il rischio industriale e gli effetti sul sistema economico
12,30 – 13, 00 Ing. ALESSANDRA PENNA Interverrà sulle tematiche riguardanti il rischio industriale dedicando attenzione alla questione delle scorie nelle acciaierie
13, 00 – 14, 00 PRANZO
14, 15 – 14, 35 Ing. MARIA DE ONHESTIS interverrà sulle questioni riguardanti il rischio di sostanze contaminanti e la BONIFICA DEI SITI CONTAMINATI
14,35 – 14, 55 ALESSANDRO MANDRAFFINO Membro della Commissione “Odontoiatria Forense” Ordine dei Medici di Roma,Docente Università di Roma “Tor Vergata”, Docente di Posturologia e di Chinesiologia presso Istituto Superiore di Medicina Osteopatica, Odontoiatra Forense. Interverrà sugli effetti sulla salute derivanti dalle sostanze contaminanti.
14, 55 – 15, 15 Dott. Antonio Pergolizzi, coordinatore dell’Osservatorio nazionale ambiente e legalità di Legambiente, interverrà sulla tematica riguardante la Terra dei fuochi
15,15 – 15, 35 vuoto
15,35 – 15, 55 Dott. Claudio Baffioni, Comune di Roma, interverrà sull’inquinamento urbano
15, 55 – 16, 15 vuoto
16;15 – 16,30 CHIUSURA LAVORI PROF.SSA ADRIANA BISIRRI

 

Il convegno prevede l’attività di interpretariato dall’italiano verso inglese, francese e spagnolo svolto dagli studenti delle classi III anno e magistrali della SSML Gregorio VII.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...