Orlando Pizzolato, la gara della vita: vittoria maratona New York 1985

Matteo SIMONE

www.psicologiadellosport.net

 

F014268_1234.jpgOrlando Pizzolato, due volte vincitore della Maratona di New York (1984 e 1985) e giunse quarto nell’edizione del 1986, ma ufficialmente 3°, perché il polacco arrivato secondo fu squalificato per positività doping.. Un passato da campione, ora continua a lavorare nel campo dello sport, della corsa e della maratona in qualità di commentatore sportivo, inoltre cura un suo sito dove cura i vari aspetti che incidono sulla performance e sul benessere della corsa. In uno dei suoi articoli tecnici descrive i suoi allenamenti che lo hanno portato ad eccellere soprattutto alla maratona di New York.

Ecco cosa racconta sulla sua pagina http://www.orlandopizzolato.com/it/1349-diari-allenamento.html: “Trent’anni fa, il 28 ottobre 1984, vincevo la Maratona di New York. Era l’anno olimpico – Olimpiade di Los Angeles – per la quale non ero riuscito ad ottenere la maglia azzurra né in maratona (ritirato nel Campionato Italiano di Milano il 28 aprile) né sui 10.000 metri (dove avevo ottenuto la seconda prestazione italiana stagionale con 28’22”, non sufficiente però per qualificarmi).

Dopo NY la mia vita cambiò: mi trovai catapultato in un mondo di autografi, foto, serate, premiazioni, cene, spettacoli televisivi… Ma i miei allenamenti continuavano, perché avevo capito che non ero arrivato al traguardo, bensì all’inizio della mia carriera di maratoneta. Volevo confermare che NY non era stato un caso, e mi allenai duramente per la Coppa del Mondo di Maratona di Hiroshima.

A Hiroshima confermai che la vittoria di New York non era stata un caso, mi classificai 6° assoluto con il nuovo primato italiano sulla distanza: 2 ore, 10 minuti e 23 secondi.

Il mio principale obiettivo dell’anno restava correre bene nella Maratona di New York. Mi concentrai quindi sulla preparazione a New York 1985, dove ripetei il successo dell’anno precedente.”

Orlando è stato gentilissimo a voler rispondere ad alcune mi domande e riporto di seguito alcune sue interessanti risposte.

Come ha contribuito lo sport al tuo benessere e quali sono i fattori che hanno contribuito al tuo benessere o alla tua performance? “La pratica costante dell’esercizio aerobico ha migliorato la mia efficienza fisica generale ed ha contribuito a farmi vivere piacevoli sensazioni ed emozioni. La corsa, pur diventata una professione, è sempre una passione sportiva.” Continua a leggere