Grande merito a Giuseppe D’Antone 58 anni dell’Atletica La Sbarra

Matteo SIMONE

 

 

La maggior parte degli atleti dell’Atletica La Sbarra, squadra di podismo di Roma, si allenano nell’immenso Parco Tor Tre Teste – Alessandrino, uno dei tanti polmoni verdi di Roma, situato tra il lungo Viale Palmiro Togliatti, la via di Tor Tre Teste e le due vie consolari Prenestina e Casilina. Molti altri atleti si allenano nel parco di Villa De Santis, sulla via Casilina dove vi è illuminazione anche di sera.

12662697_562479567261633_8265993053222163754_nGrande merito per i prestigiosi risultati, va riconosciuto in particolare agli atleti più esperti per l’esperienza maturata negli ultimi 50 anni, Giuseppe D’Antone che all’età di 58 anni è ancora il più forte della squadra e riesce a competere con gli atleti più giovani vincendo, a ritmi elevatissimi sempre la categoria MM55, e competendo anche con i più giovani per i primi piazamenti assoluti.

Nell’Anno 2015 l’atleta GIUSEPPE D’ANTONE ha partecipato a partecipato a 24 gare con un passo medio di 3:40 min/Km sulla distanza totale di 249,503 Km. La gara più veloce è stata corsa al Parco degli Acquedotti, la Run for 24h Roma, percorrendo 7,5km in 25’11” a 3’21”al km arrivando 3° assoluto. Giuseppe nel 2015 si è espresso anche sulla mezza maratona con un tempo di 1h20’ in occasione della FIUMICINO HALF MARATHON.

12718175_562479830594940_5476182366224071958_nPer quanto riguarda la squadra femminile, il merito oltre alle tante atlete che partecipano con entusiasmo, passione, impegno e determinazione, va riconosciuto in particolare all’atleta non vedente Ada Ammirata che nonostante la difficoltà tecnica dei percorsi si lancia nella sua corsa sfrenata superando concorrenti e riuscendo a saltare correndo sulle radici scansando buche e seguendo stretti corridoi. L’esperienza di corsa con Ada permette agli atleti della squadra di scoprire cosa significa correre con una disabilità come la vista che diventa un’altra abilità straordinaria ed ognuno di noi si sperimenta come accompagnatore negli allenamenti ed in gara, mettendo da parte qualsiasi forma di competizione estrema e dedicandosi all’altro con generosità. Anche il forte Giuseppe D’Antone vorrebbe sperimentarsi e mettersi in gioco come accompagnatore di Ada.

12509004_562479687261621_5914483978656619750_nUn ringraziamento al Presidente Andrea Di Somma che ci mette tanto entusiasmo e tanta passione e persuasione per coinvolgere gli atleti in questo grande obiettivo.

Personalmente ho deciso di correre i 42 km della prossima Maratona di Roma per i bambini seguiti da Sport Senza Frontiere per raccogliere i fondi necessari a garantire a bambini svantaggiati il diritto allo sport e alla salute!!

DONA ORA! Grazie per il tuo sostegno a qualsiasi titolo, con donazione, con diffusione della vision, sensibilizzando amici e parenti alla partecipazione di questa iniziativa, insieme potremo fare molto, ancora grazie.

 

Matteo SIMONE

https://www.retedeldono.it/it/iniziative/sport-senza-frontiere-onlus/matteo.simone/sport-veicolo-di-educazione-e-inclusione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...