Cargraphik Half Marathon, con oltre 2100 iscritti record sui 21.097km in Puglia

Matteo SIMONE

www.psicologiadellosport.net

 

Successo della terza edizione della Cargraphik Half Marathon, una domenica mattina barlettana allietata dalla colorata kermesse svoltasi sulla distanza dei 21,097 km, kermesse che ha visto trionfare in ambito femminile Paola Di Tillo del Gruppo Sportivo Virtus Campobasso con il tempo di 1:22:06, precedendo Marisa Russo della ASD Marathon Massafra (1:26:33) e Teresa Lelario dell’Atletica Tommaso Assi di Trani (1:28:54).

FOTO 2 PARTENZA CARGRAPHIK HALF MARATHON 2016.jpgIn campo maschile, vince l’atleta barlettano dell’Aeronautica Militare Mimmo Ricatti, bissando la vittoria dello scorso anno con il tempo di 1:06:28. Ricatti ha preceduto Francesco Minerva del Dynamyk Fitness (1:06:55) e Alberico Di Cecco della ASD “Vini Fantini” (01:11:10).

Tantissime erano le categorie rappresentate ed ovviamente ciascuna di esse ha avuto un vincitore. Tra i tanti anche i meno giovani delle seguenti categorie: Categoria SF 60 Pasqua Rosa Taddeo (ASD Marathon Massafra) 1:54:01, Categoria SM 60 Gaetano Sifanno (A.S. Quelli della Pineta) 1:23.18, Categoria SM 65 Giuseppe Attolico (Dynaimk Fitness) 1:29:29, Categoria SM 70 Nazario Cruciano (Podistica Sannicandro) 1:29:09, Categoria SM 75 Vittorio De Donato (Gruppo pod. Amatori Teramo) 1:45:24, Categoria SM 80 Vincenzo Mirizzi (Amatori Putignano) 2:43:52

Barletta Sportiva vince la Classifica di società precedendo i Maratoneti Andriesi ed i Podisti di Capitanata.

Ho conosciuto Mimmo Ricatti alcuni anni fa e mi ha sorpreso la sua determinazione ed impegno nel fare sport, nell’impegnarsi nei suoi allenamenti e nel pretendere tanto da se stesso ma anche dai suoi amici di squadra e di allenamenti.

Mimmo cerca di comprendere come far meglio, come curare con attenzione tutti gli aspetti inerenti la prestazione atletica, dall’allenamento fisico alla nutrizione non trascurando l’aspetto mentale.

FOTO ARRIVO MIMMO RICATTI CARGRAPHIK HALF MARATHON.jpgMimmo è determinato, severo con gli altri ma soprattutto con se stesso, ma quello che gli fa fare il salto di qualità è l’essere resiliente, ad ogni impedimento si è sempre rialzato, ha sempre ricominciato con più entusiasmo di prima, con più coraggio, con più determinazione, con più esperienza, con più sicurezza e questo gli ha permesso di raggiungere tanti traguarda ad iniziare dalle gare di mezzofondo fino alla maratona.

Mimmo appare essere sereno, oramai è diventato espertissimo di allenamenti e gare, si conosce bene e sa che nello sport, soprattutto praticato ad alto livello, sono importanti diverse componenti, non solo la grinta, l’aggressività.

 

Mimmo sa che per fare le cose bene, per eccellere non bisogna trascurare nessun aspetto, e quindi allenamento fisico, nutrizione, aspetto mentale, sono le chiavi del successo e del benessere.

Le difficoltà si mettono in conto, ma Mimmo sa che ad ogni problema c’è almeno una soluzione e quindi va avanti alla ricerca delle migliori soluzioni possibili per continuare nella sua passione sportiva e lavorativa ad eccellere come meglio può e serenamente.

FOTO BARLETTA SPORTIVA RETRO CATEDDRALE 2Ha le idee chiare Mimmo, se vuoi ce la metti tutta con il corpo, il cuore e la testa altrimenti ogni minimo problema diventa un’occasione per fermarti.

Mimmo è circondato da tante persone che gli vogliono bene, tanti fan, amici e parenti e colleghi che fanno il tifo per lui in ogni momento ed in ogni situazione.

E’ lunghissima la carriera di Mimmo così come sono tantissime le su gare, ma Mimmo è capace di essere determinato con grinta ed affrontare le situazioni più difficili.

Un po di tempo fa feci la seguente domanda a Mimmo: Come hai superato eventuali crisi, sconfitte, infortuni? “Crisi, sconfitte e infortuni sono tessere dello stesso puzzle di cui fanno parte anche i successi, le vittorie e i risultati. Se si accolgono questi nella propria vita bisogna accettare anche quegli altri come esperienze che possano farci maturare e capire.”

A volte se qualcosa non va è importante approfondire, conoscere, sapere, informarsi, documentarsi, si scopre che è possibile fare qualcosa in modo diverso, in modo migliore, si impara a conoscersi meglio.

 

Matteo SIMONE

www.psicologiadellosport.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...