Nove colli running 202,4 km: una donna vince il titolo di Uomo d’acciaio

11703313_591058694370528_5496251627543500165_o.jpgMatteo SIMONE

 

Una donna vince il titolo di Uomo d’acciaio, Guajardo Brenda (USA) impiega 20h 20′ 15” per percorrere 202,4 km ed arrivando al traguardo 20′ prima di Borlenghi Federico 20h 41′ 08”, il terzo atleta Fatton Christian (Svizzero) arriva quasi 2 ore dopo 22h 35′ 05”, 4° Zambon Andrea 23h 17′ 08”, 5° Fatton Julia (Svizzera) 23h 33′ 12” che impiega quasi 1 ora più di suo marito Fatton Christian.

Terza donna e 12^ assoluta l’atleta di Caglliari Addari Paola 24h 41′ 10”, ho avuto modo di conoscerla, molto modesta, si allena solamente tre volte a settimana, due allenamenti da 13km ed un lunghissimo il fine settimana oppure una gara. Il lunghissimo per preparare la nove colli non aveva superato i 50km, che dire un fenomeno, la passione per la corsa le fa fare cose straordinarie con semplicità.

Screenshot_2015-05-25-13-43-48Brenda è fortissima, è una specialista, al terzo anno ce l’ha fatta ad arrivare prima, leggerissima, minuta, resistente, corre sempre ma ha anche tanta assistenza, in bici, in macchina, complimentissimi a lei.

Dei 162 partenti, 72 arrivao al traguardo, gli altri si fermano lungo il percorso o sono fermati ai cancelli per aver superaro il tempo stabilito.

I primi a ritirarsi sono quattro atleti che si fermano a Fratta Terme al km 34,3 Km appena 4 ore circa di corsa.

Altri due ritiri sono avvenuti in località Laghetto dopo 43,8 Km, un atleta si è fermato dopo 04h 10′, forse è andato troppo veloce ed un altro atleta dopo 06h 40′.

A Pian di Spino dopo 51 Km si ritirano altri 6 atleti dopo aver corso per 6-7 ore circa, una gara molto dura, molto lunga, con tanto caldo.

Continua a leggere