Luisa Balsamo, Ultrarunner: la gara della mia vita è il TOR

Matteo SIMONE

Psicologo, Psicoterapeuta

L’ultramaratoneta ha scoperto che volendo, si può far tutto, che la passione è un motore potente che riesce a mobilitare le energie occorrenti per portare a termine qualsiasi impresa con qualsiasi condizione, è una sorta di adattamento graduale che ti permette gradualmente di incrementare l’autoefficacia personale e sviluppare la resilienza che ti permette di andare avanti e non fermati per imprevisti o crisi ma avere la capacità di gestire momento per momento con tutte le proprie risorse, capacità personali scoperte nel corso di precedenti competizioni e situazioni.

IMG_3024 (2).jpgDi seguito Lusia Balsamo racconta la sua esperienza di atleta ultrarunner.

Ti sei sentito campione nello sport almeno un giorno della tua vita? “Dipende dal significato che si da a questa parola . Campione per me stessa si, ogni volta che taglio un traguardo.”

In che modo lo sport ha contribuito al tuo benessere? “Nella sua totalità, praticandolo i benefici sono più che evidenti. “

Come hai scelto il tuo sport? “E’ stato lui a scegliere me .”

Continua a leggere

Annunci

Ivano Caronti, ultrarunner: Fare sport è la cosa più bella al mondo

Matteo SIMONE

Psicologo, Psicoterapeuta

 

Ivano CARONTI l’estate del 2015 mi ha invitato alla staffetta della transumanza con partenza da Anzio verso Jenne per rievocare una vecchia tradizione, esperienza unica per me e perr tanti all’insenga del ricordo, dell’aggregazione, dello sport per piccoli e grandi, quest’anno ho ripeuto l’esperienza ed è sempre un esperienza arricchente.

11905389_1644249915818909_8579285205582023558_n.jpgDi seguito Ivano spiega come nasce la transumanza e la sua grande passione per lo sport.

Come hai deciso di organizzare la transumanza? “Quella della transumanza è una delle cose che mi ha sempre affascinato sin da bambino, sicuramente un’eredità lasciata da mio nonno, lui era un transumante. A casa se ne parlava continuamente, sicuramente questo ha contribuito a sviluppare in me e nella mia mente quella straordinaria cosa di continuare questa meravigliosa tradizione. Dal momento in cui sono stato chiamato dal primo organizzatore, il vulcanico Carlo Perica, che mi ha lasciato il testimone, non me lo sono fatto ripetere due volte, ho accettato con molto piacere di diventare il leader di questo evento, insieme all’altro organizzatore della transumanza a cavallo, Antonio Volpi, con lui risolviamo in simbiosi la parte logistica e tutti i problemi che ci si presentano, compreso l’arrivo.”

10255761_1452485628328673_7449744892601481861_nSei soddisfatto o cambieresti qualcosa? “Ci sono solo piccole cose da aggiustare, magari un arrivo più spettacolare, ma non pretendiamo di più.”

Continua a leggere

Michele Spagnolo si definisce il podista prestato al cammino

Matteo SIMONE www.psicologiadellosport.net

 

E’ contento Michele che si definisce il podista prestato al cammino, da anni corre le ultramaratone ed ultimamente è diventato un forte e resistente camminatore e porta nei suoi cammini tante persone che piano piano si appassionano e vogliono provare a partecipare a gare lunghe della durata della maratona ma anche superiore, come la 100km da fare assieme a Michele camminando, uomini e donne che iniziano a camminare e vengono rapiti e sequestrati dal cammino veloce fino ad arrivare a fare gare della durata di 24 ore.

10400769_916297261717784_161077879646356257_nCon il Team Frizzi e Lazzi walking, la camminata in gruppo rende felici e resilienti, un passo alla volta e senza fretta ed avvicina persone popoli mondi e culture.

Tutto passa con il cammino e si diventa più resilienti.

Continua a leggere