Fulvio D’Alessio: Ho vinto una maratona in Sea Kayak in tandem

Matteo SIMONE

 

Il mondo è bello perché è vario, non si finisce mai di conoscere e apprender di nuove cose, nuovi sport. Nella vita è importante dedicare tempo per se stesso, scoprire di essere portato per certe pratiche sportive o di avere passioni da coltivare. Di seguito Fulvio racconta la sua esperienza di vita sportiva.

Ti sei sentito campione nello sport almeno un giorno della tua vita? “Sì, dopo aver vinto una maratona in Sea Kayak in tandem.”

Quali sono i fattori che contribuiscono al benessere e performance nello sport? “Alimentazione sana cercando di mangiare solo durante i pasti principali, allenamento costante e frequente, ma soprattutto la determinazione.”

Ci vuole convinzione, grinta, forza, determinazione per dedicarsi ad un periodo di preparazione atletica, in base agli obiettivi, può richiedere sacrifici enormi, rinunce, spese, difficoltà, rischi, infortuni e non tutti sono disposti a questi impegni.

Il talento non basta per raggiungere l’eccellenza, l’impegno è di rilevanza fondamentale. Lo dice anche Vincenzo Abbagnale in un intervista riportata su Ideasport, Notiziario della Confsport Italia, Aprile 2014: «Il talento conta molto, ma senza un duro lavoro non ti porta lontano. Di me penso che la natura qualcosa mi ha dato, ma tutto quello che ho conquistato in questo anno è stato frutto del lavoro svolto, che è fondamentale».

C’è qualcuno che contribuisce al tuo benessere e performance nello sport? “Gli allenatori e i miei colleghi, coi quali mi alleno.”

IMG_0058-01-04-17-07-46 (2).jpgCosa pensano i tuoi famigliari ed amici della tua attività sportiva? “Trovano che io sia una persona fisicamente prestante ed allenata.”

Ti va di descrivere un episodio curioso o divertente della tua attività sportiva? “L’aver partecipato a delle gare in Sea Kayak contro molti ultrasessantenni.”

Lo sport non finisce mai di sorprendere, non c’è un’età per iniziare a fare sport e non c’è un’età per terminare, c’è chi inizia a 50 anni, ci sono anche i centenari che fanno sport.

Cosa hai scoperto del tuo carattere nel praticare sport? “Che una volta fissato un obiettivo, non lo abbandono fino al raggiungimento.”

La cosa importante è decidere gli obiettivi e impegnarsi per il raggiungimento, da soli è difficile, più è alto l’obiettivo, più è alto l’impegno, il costo in termini di soldi, di investimento di tempo.

Quali sono le capacità, caratteristiche, qualità che ti aiutano nel praticare il tuo sport? Non posso nascondere di aver sempre avuto una predisposizione naturale per quasi tutti gli sport nei quali mi sono cimentato, e difficilmente perdo la forma fisica che guadagno, a mio parere, abbastanza rapidamente. Continua a leggere