Giornata di sport e aggregazione per Achilles International alla Color Race

Matteo SIMONE

 

Affidarsi e fidarsi, è quello che si sperimenta anche nello sport, ed è quello che si sperimenta correndo e camminando con gli atleti con disabilità visiva che oggi sono entrati in campo disputando una gara competitiva di 3.000 metri nell’ambito della giornata dello sport presso il Parco Fabio Montagna alla Rustica (RM).

18238810_1889095131346177_8436512843948017135_o.jpgSi è corso un cross, tre giri dentro il Parco per un totale di 3 km. Un’occasione per trascorrere una giornata di sport e divertimento all’aria aperta. Un programma fitto di eventi per tutta la giornata: animazione per bambini, la corsa dei colori, campo da beach volley in sabbia, laboratorio per aquiloni, area picnic.

Continua a leggere

Giuseppe Mangione inossidabile grazie alla sua squadra e sua figlia Michela

Matteo SIMONE

 

Inossidabile Giuseppe perché mantiene le sue qualità invariate nel tempo, anzi con il passare degli anni riesce ad acquisire sempre più competenza, più capacità, più consapevolezza, più autoefficacia, più resilienza nell’affrontare situazioni, nell’organizzarsi, nel competere, nel risolvere situazioni.

In particolare l’ha dimostrando ideando e organizzando assieme ai suoi amici, con grandissimi meriti organizzativi, Riccardo Blasi e Gimmi Aliberti una gara straordinaria, la prima edizione della 6 ore Coratina, con partecipazione nutrita di gente che corre e cammina, con diverse distanze fino ad un massimo di 6 ore dove il primo classificato Stefano Velatta ha totalizzato 81 km, un chilometraggio che supera gli 80 chilometri è per pochi in Italia.

18268350_10213484692337499_1103465179976271722_nGiuseppe oltre a contribuire all’organizzazione di una gara di ultramaratona è stato lui stesso un concorrente arrivando, nonostante l’età superiore ai 55 anni, terzo atleta assoluto, totalizzando circa 71 km e lasciando dietro di lui in classifica tantissimi amici più giovani.

Insomma una gara riuscita sotto tantissimi aspetti, per la partecipazione di atleti, amici e famiglie, per gli sponsor che hanno contribuito al benessere dei partecipanti, per le Istituzioni che hanno messo a disposizione luoghi e strade per correre, per cambiarsi, per gli incontri. Questo è lo sport che vogliamo, Benvenuti al Sud, questo è il Sud di cui vogliamo che si parli, accoglienza, vicinanza, sorrisi, partecipazione, prestanza fisica, legami.

Di seguito Giuseppe racconta le sue impressioni dopo la gara, rispondendo ad alcune mie domande.

18222566_10213484697457627_5734706194987394202_nCiao, complimentissimi, se ti va ho qualche domanda per te, com’è andata? Soddisfatto? “Ciao Matteo ti rispondo volentieri e con entusiasmo, la gara personalmente è andata alla grande, non soddisfatto ma molto di più, ho davvero realizzato un sogno nel cassetto, un ultramaratona nel mio paese km 71, sul podio nei primi 3 assoluti e credo proprio, almeno per i tesserati IUTA, miglior chilometraggio di categoria M55 in Italia, alla mia età non potrei chieder di meglio.” Continua a leggere