Lisa Borzani e Oliviero Bosatelli: I Giganti italiani del Tor Des Geants

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

Il Tor Des Geants, una delle gare ultratrail più dure al mondo, 330 chilometri con 24.000 D+, sulle Alte Vie della Valle d’Aosta con partenza ed arrivo a Courmayeur, è considerato “il trail più duro al mondo”, il tempo limite è di 150 ore, in regime di semi-autosufficienza.

21728334_485672435123719_2934598994129400286_n.jpgLisa e Oliviero, due atleti italiani di spessore atletico di corsa trail delle lunghe distanze, si confermano protagonisti italiani avendo vinto entrambi l’edizione del 2016 e avendo centrato entrambi il podio l’edizione del 2017.

Continua a leggere

Mezza maratona della pace: Lo sport è di tutti con ogni modalità e possibilità

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

Lo sport è di tutti con ogni modalità e possibilità; questo è anche il messaggio della mezza maratona della pace, sport per abbattere barriere culturali, generazionali e religiose; sport per incontrare persone, culture e mondi, per comprendere e accettare la diversità degli altri; sport per essere più comprensivi e tolleranti e meno accusatori e offensivi; lo sport che ti rimette al mondo in modo diverso, ti fa mettere in gioco; sport senza età e senza esclusioni; sport che favorisce inclusione e integrazione; sport palestra di vita per grandi e piccoli; per raggiungere traguardi, per saltare ostacoli, per concentrarsi sull’obiettivo. Salì sul treni dello Sport che passa e ripassa, se lo per di una volta fai attenzione la volta successiva, sii più attento, più convinto, più deciso.

21640834_10210579953559244_6925992203756858481_o.jpgIl meglio deve ancora venire anche per il grandissimissimo Luciano, atleta ipovedente, all’esordio nella mezza maratona, 02h13′ grazie alla sua guida Aurelia, grazie ad Achilles International Rome; together is much better, venite a darci una mano il lunedì e il giovedì al parco degli acquedotti ore 18.30, atleti non vedenti e ipovedenti hanno bisogno di guide per allenarsi e gareggiare, perché questo è lo sport che vogliamo.

Continua a leggere