Progetto ”F.I.S.CHI.O”: Sport e inclusione nelle scuole

Matteo SIMONE

 

Il progetto “F. I. S. CH. I. O” (Federazione Istituti per lo sport che include e orienta), durerà sei mesi (da luglio a dicembre), ed è incentrato sul movimento, sull’idea di integrare, includere e dare spazio a tutti, ma proprio a tutti, compresi studenti con diversabilità.

21616023_477692999268585_1032005214033078839_nA scendere in campo Istituzioni scolastiche presenti in otto regioni italiane (Lazio, Lombardia, Toscana, Marche, Abruzzo, Campania, Basilicata e Sicilia), una grande rete che abbraccia e percorre tutto lo stivale, e coinvolgerà gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado e delle classi prime della scuola secondaria di secondo grado.

F.I.S.C.H.I.O. nasce per migliorare, rendere più dinamico e anche naturale e divertente, il processo di inclusione, di alunni con e senza disabilità, attraverso l’attività fisico-motoria. L’idea è quella di muoversi tutti insieme. Fare gioco di squadra e portare a casa un risultato che non è solo punteggio: è il piacere della condivisione.

Fra gli obiettivi di “F. I. S. CH. I. O” c’è l’opportunità di creare un continuum tra scuola ed extrascuola: tutto questo è possibile grazie a insegnanti di educazione fisica, dei laureati in scienze motorie e dei diplomati ISEF, esperti per il sostegno alla genitorialità, in sinergia con federazioni sportive, enti di promozione sportiva, società e associazioni loro affiliate, Amministrazioni Locali e altri Enti interessati all’educazione dei giovani e alla prevenzione, con il fine di realizzare una concreta azione di avviamento allo sport e di diffusione dei suoi valori positivi come lealtà, spirito di squadra, senso di appartenenza, solidarietà.

22384299_485592085145343_9006638719191772168_oFra gli strumenti di F.I.S.C.H.I.O si annovera lo “SPORT HELLO”. Uno spazio di ascolto, di scambio, di raccordo con il territorio; dove si distribuisce materiale di promozione del progetto, si evidenziano disagi, problematiche, e si possono lasciare messaggi in una bacheca. Sarà un punto di riferimento per la scuola: qui infatti potrete conoscere le strutture e le attività sportive presenti nel quartiere (palestre, associazioni sportive, scuole di avviamento allo sport, luoghi di aggregazione ecc.). Presso SPORT HELLO tutti potranno raccontare, proporre e soprattutto evidenziare eventuali complicazioni da affrontare insieme, docenti e alunni.

F.I.S.C.H.I.O. va oltre le classi e le scuole, intende migliorare in toto la vita degli studenti e per questo prevede incontri presso ogni Istituto, alla presenza di esperti, di incontro genitori e figli. Questo al fine di rafforzare il legame tra genitori, figli ed insegnanti, rafforzare il compito della scuola, e favorire il sostegno alla genitorialità, attraverso la pratica dello sport.

Ogni istituto e associazione della rete ha creato un laboratorio di 40 ore. Il focus è il movimento, anche come gioco ed espressione di sé e di contatto con gli altri, nell’ottica di creare connessioni e relazioni.

Il 17 ottobre 2017, presso la sala “Falcucci” del MIUR, alla presenza del Dirigente dell’Ufficio V del MIUR, Antonino Di Liberto, sono state presentate le attività previste: ricerca, laboratori, formazione docenti, promozione dei contesti territoriali ecc. Grande entusiasmo per un progetto che coniuga sport e inclusione, scuola e realtà associative, sani stili di vita e cittadinanza attiva.

22552390_488757598162125_4143064481476752518_nGiovedì 19 ottobre alle ore 11, presso l’Istituto Magistrale “Caetani” di Roma in viale Mazzini 36, è stato presentato il progetto“FISCHIO”, finanziato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca). Alla presentazione sono intervenuti il Sottosegretario Vito De Filippo, la giornalista Daniela Gambino, il coordinatore del gruppo di lavoro per il monitoraggio del progetto Giuseppe Zambito, dirigente dell’Ufficio Politiche Sportive del Miur Antonio Di Liberto, la coordinatrice nazionale del progetto Angela Indelicato e il Dirigente Scolastico della scuola capofila, l’Istituto Caetani, Cosimo Guarino.

Sottosegretario Vito De Filippo: “C’è molto da fare, ma se manteniamo questo ritmo operativo possiamo avere di più. La scuola italiana è considerata molto inclusiva. Anche perché la scuola che non include non è scuola. Lo sport non è solo un’attività formativa ma porta con sé valori indissolubili come lealtà e gioco di squadra”.

Arturo Mariani, calciatore e scrittore, componente della Nazionale Italiana Amputati ha portato la sua testimonianza. All’incontro sono intervenuti i vari rappresentanti della rete “FISCHIO”, costituita da associazioni, enti e dagli Istituti, che hanno presentato i loro contributi.

22424172_486669538370931_6285088602912509702_oIl progetto mira a raggiungere i seguenti obiettivi:    

– Creare un ponte tra scuola ed extrascuola: L’attività motoria e sportiva, vista in un contesto scolastico non limitato strettamente alla disciplina dell’educazione fisica;

– Creare un networking di professionisti per il coordinamento, il monitoraggio e la valutazione del progetto: Docenti, associazioni, professionisti del settore dello sport e della salute psicologica e sociale, insieme per realizzare la proposta progettuale;

-Potenziare l’empowerment della scuola, attraverso la formazione dei docenti

-Favorire la pratica sportiva in modo innovativo stimolando lo star bene, lo stare insieme e lo stare bene insieme, comunicando e creando relazioni positive con gli altri, riconoscendo nell’attività motoria e sportiva, i valori etici alla base della convivenza civile;

business strategy conceptFavorire il sostegno alla genitorialità, coinvolgendo genitori e docenti in un confronto sulla partecipazione e l’organizzazione della vita scolastica;

– Valorizzare la replicabilità delle iniziative attraverso la creazione di un format da mettere a disposizione di altre Istituzioni scolastiche, per lo scambio di buone prassi.

Il progetto nello specifico, si suddivide in quattro macro-aree:

1- RICERCA E FORMAZIONE-INFORMAZIONE

2- SPORT-HELLO sia fisico che virtuale. Fisico: Allestimento, in ogni istituto della rete, di uno spazio di ascolto, di scambio, di raccordo con il territorio; spazio attraverso il quale raccontare, condividere, proporre e soprattutto evidenziare eventuali problematiche da affrontare.

3- ATTIVITA’ LABORATORI: Avvio di un laboratorio presso ogni Istituto della rete, su un tema specifico, in relazione al proprio contesto e alla propria storia, della durata di 40 ore e che vedrà il coinvolgimento di un massimo di 40 alunni, in particolare alunni diversamente abili.

4- CONTEST FOTOGRAFICO: Concorso per immagini “UN’AZIONE, UNO SCATTO”, rivolto a tutti gli alunni delle scuole italiane. Verranno premiate le immagini che meglio riescano a rappresentare il concetto di “sport e integrazione”.

I canali social del progetto: Sito web: www.progettofischio.it Twitter: @Fischio_Sport Instagram: fischio_sport Facebook: https://www.facebook.com/Fischio-Federazione-Istituti-Per-Lo-Sport-Che-Include-e-Orienta-477692629268622/

 

Matteo SIMONE

www.psicologiadellosport.net/eventi.htm

http://www.ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+matteo+simone.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...