Vincenzo Santillo, runner: Ho scoperto che con la testa si può arrivare dovunque

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net/

 

A volte lo sport ti rimette al mondo, ti fa risperimentare entusiasmo e vitalità. Succede ad esempio che la corsa permette di sentirti utile e capace, da un senso a una vita che sta attraversando un periodo difficile. Di seguito l’esperienza di Vincenzo Santillo che si racconta rispondendo ad alcune mie domande.

28783654_1660825320675019_6081092287387836812_nQual è stato il tuo percorso nella pratica dell’attività fisica? “Il mio percorso è cominciato così, avevo un edicola che ho chiuso per fallimento e mi sono trovato senza lavoro. Mangiavo sempre, fumavo e non ero mai stanco, così decisi di andare a camminare un po’ di mattina presto. Da lì ho conosciuto tantissimi amici che mi hanno portato a iscrivermi ad una società e a partecipare a gare. Sono stato per più di due anni senza lavoro e posso dire la corsa mi ha aiutato tantissimo a sopravvivere, a volte mi domando, chissà se non cominciavo a correre che fine avrei fatto.”

Nello sport chi ha contribuito al tuo benessere? “La mia famiglia, perché non vedendomi più triste a casa senza fare niente hanno visto in me molta serenità.”

Qual è una tua esperienza che ti possa dare la convinzione che ce la puoi fare? “Il passatore, è stata la gara che mi ha regalato mille emozioni.” Continua a leggere

Annunci