Dario Santoro, runner: Mi aiuta la grande forza di volontà e la determinazione

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

La pratica dello sport costruisce personalità solide e resilienti, lo sport permette di ampliare le proprie vedute, permette di spostarsi dalla propria città per gareggiare in altri posti d’Italia e anche al di fuori per passione o per rappresentare la propria Nazione. Di seguito Dario Santoro racconta le sue impressioni di alteta maratoneta rispondendo ad alcune mie domande: Hai partecipato ai campionati italiani 10.000?Purtroppo non ho potuto partecipare a al Campionato Italiano 10000 mt in pista, per via di un risentimento al nervo sciatico durante un allenamento, devo dire che questa è stata un po’ una delusione per me perché con il mio coach (Luigi di Lello) lo stavamo preparando abbastanza bene e mi sentivo in forma però come sempre ho dovuto fare ricorso alla resilienza cercando di risolvere al più presto il problema.”

 

santoro-1Nella mente degli atleti ci sono sempre tante gare e alcuni obiettivi importanti da preparare con accurateza per cercare di arrivare il giorno della gara nelle migliori condizioni possibili: Prossimi obiettivi: 10.000, mezza, maratona?I miei obbiettivi stagionali sono: fare bene i 10km su strada ad Alberobello a settembre, i campionati italiani di mezza a Foligno ad ottobre, e fare una buona maratona entro fine anno…e in questo periodo fare qualche gara su strada.”

 

Continua a leggere