THE HEART OF KENYAN RUNNING

RUNNING CAMP NEL CUORE DEGLI ALTIPIANI DEL KENYA

www.kenyarunningcamp.com

 

Cos’è The Heart of Kenyan Running?

The Heart of Kenyan Running è un viaggio unico che, attraverso la corsa, vi porterà nel cuore degli altipiani del Kenya, a stretto contatto con la cultura e le tradizioni dei più forti corridori al mondo.

37375536_273180436596435_4621516575797673984_nIl nostro Running Camp è un percorso di crescita, sportivo e non, che vi regalerà indimenticabili emozioni. Un’esperienza irripetibile fatta di corsa, benessere, cultura e tradizioni, l’unica nel suo genere in Kenya con partenze dall’Italia

 

Da chi sono organizzati i nostri running camp?

I running camp in Kenya con partenza esclusiva dall’Italia sono organizzati dall’azienda di Aosta T.T.S.srl (Territorio Turismo Sport), in collaborazione con l’Agenzia GATTINONI (ex VALAIR) VIAGGI di Aosta, che cura per noi gli operativi voli, e con l’HATC (High Altitude Training Centre) di Iten (Kenya), fondato dalla campionessa Lornah Kiplagat, bellissima struttura che ospiterà tutti i nostri stage di allenamento.

 

37401891_273180476596431_7271644678854803456_nChi conduce le attività in loco?

In loco le attività saranno gestite e condotte da Chiara Raso (responsabile presso T.T.S.srl dell’intera organizzazione e istruttore federale di atletica leggera) e Timothy Kipkorir Limo, allenatore della Sports Academy di Lornah Kiplagat e atleta élite specializzato sulle distanze del mezzofondo veloce (800m, 1500m).

 

Chi sono gli altri membri dello staff?

 

ITALIA

In Italia collabora con T.T.S.srl il Dott. Matteo Simone, psicoterapeuta e psicologo clinico specializzato in psicologia dello Sport, autore di diverse pubblicazioni, appassionato di running e ultra running. Il Dott. Simone garantisce la sua presenza nel corso di alcuni degli stage di allenamento annualmente programmati in Kenya, ad Iten.

26195707_10210532343320592_3919954722626379737_n

KENYA

In loco ci avvaliamo della preziosa collaborazione di Ian Kiprono, assistente allenatore del leggendario Brother Colm O’ Connell, considerato il “God Father” della corridori Kenioti. Grazie ad Ian, tutti gli ospiti di The Heart of Kenyan Running avranno le porte aperte alla St-Patrick’s High School di Iten, storica scuola secondaria superiore, vera e propria fucina d campioni, che ha cresciuti finora ben 25 campioni mondiali e 5 campioni olimpici, tra cui David Rudisha, Lornah Kiplagat, Wilson Kipsang, Mary Keithany solo per citarne alcuni.

Alla St-Patrick’s School i partecipanti al programma di The Heart of Kenyan Running potranno assistere ad alcune sessioni di allenamenti degli studenti atleti e, soprattutto, avranno l’occasione di conoscere di persona Brother Colm, che ha scritto un vero e proprio pezzo di storia dell’atletica ad Iten.

Il padre irlandese dell’ordine di St-Patrick’s si rende disponibile a raccontarci di come, agli inizi degli anni settanta, lui abbia iniziato a lavorare presso la scuola di St-Patrick’s e a seguire alcuni giovani talenti kenioti, fino ad arrivare a formare la squadra nazionale per i primi Mondiali junior di Atene 1986.

26804919_10210607572241268_4137175735100399548_n

A chi è rivolta l’inziativa?

L’iniziativa è rivolta a runners di tutti i livelli, principianti, amatori e professionisti. Ognuno avrà la possibilità di allenarsi rispettando i propri ritmi e i propri eventuali programmi di allenamento. Ciascun ospite sarà sempre guidato e accompagnato nel corso delle proprie uscite di allenamento da pacers kenyani, che guideranno ogni giorno i nostri gruppi sui infiniti percorsi di terra battuta nei dintorni della località di Iten.

 

Quali sono le date dei running camp di The Heart of Kenyan Running?

Il primo running camp ufficiale che inaugurerà la nuova iniziativa è in programma dal 1 al 14 Ottobre 2018. Le date sono ideali in vista della preparazione ad eventuali maratone o corse su strada della stagione autunnale.

Tutti i partecipanti al nostro running camp di Ottobre avranno l’opportunità di conoscere il nostro staff esclusivo e seguire le attività di un programma davvero speciale che è stato messo a punto dopo mesi di lavoro in loco. Lo stage di allenamento è aperto a runners di tutti i livelli, di tutte le età, italiani e provenienti da tutto il mondo. L’allenamento in loco sarà personalizzato per tutti, ciascuno potrà rispettare i propri ritmi ed eventuali programmi di allenamento, in vista dei propri obiettivi sportivi personali.

26231784_10210595692944293_4590617285754416690_n

Come partecipare?

Tutti gli interessati possono richiedere informazioni dettagliate presso T.T.S.srl scrivendo a Chiara Raso chiara.tts@gmail.com oppure telefonando presso gli uffici dell’azienda al numero 327 5341952.

Per tutto quanto riguarda la trasferta dall’Italia e l’operativo voli il riferimento è Michela Pistilli michela.pistilli@gattinoni.it presso l’agenzia viaggi Valair Gattinoni di Aosta.

 

Come è nato il progetto The Heart of Kenyan Running?

Il progetto è nato da un’idea condivisa e sviluppata da Chiara Raso, amministratore delegato dell’azienda T.T.S.srl (Territorio Turismo Sport) di Aosta e di Timothy Limo, atleta keniota élite specializzato sulla distanza degli 800m pista e allenatore della Lornah Kiplagat Sports Academy ad Iten.

Chiara, ex atleta della squadra nazionale italiana di sci alpinismo e ex atleta del Centro Sportivo Esercito, ha sviluppato una grande conoscenza del Kenya, della sua cultura e tradizioni essendo stata compagna di vita di Thomas James Lokomwa, atleta di livello internazionale con un personale di 60’33” sulla distanza della mezza maratona, corsa sub 61’ per ben 4 volte nella sua breve carriera, purtroppo stroncata da un incidente d’auto mortale nel settembre 2016

Chiara&Thomas

La Storia di Heart of Kenyan Running

Chiara tornò in Kenya per la prima volta dopo la perdita del proprio compagno Lokomwa nel mese di marzo 2017.

Ero ancora molto provata dal dolore e stavo attraversando un periodo difficile dopo la scomparsa di Thomas. Il Kenya, che avevo iniziato ad esplorare e a conoscere grazie al mio compagno, però mi mancava moltissimo. A sei mesi dal tragico evento ho semplicemente sentito che volevo tornare in quella terra lontana in cui ero stata accolta e per cui provo tutt’ora grande attrazione e rispetto. Dovendo viaggiare questa volta da sola, decisi di soggiornare in un luogo sicuro, ben frequentato da una clientela internazionale, per lo più composta di atleti, corridori, appassionati di sport e running: il centro sportivo fondato dalla campionessa Lornah Kiplagat, l’High Altitude Training Centre che si trova ad Iten, la famosa Home of Champions, villaggio della contea di Elgeyo-Marrakwet situato a 2.400m di quota, nel cuore della Rift Valley.

 

E’ stato così che conobbi per la prima volta Timothy Limo, atleta keniota élite specializzato nelle distanze del mezzofondo veloce, in particolare negli 800m in pista, e allenatore della Lornah Kiplagat Sports Academy. Durante il mio primo soggiorno all’HATC ho avuto l’occasione di apprezzare il lavoro di Timo sia in qualità di atleta che di allenatore. Mi colpì soprattutto la sua facilità di relazionarsi con persone provenienti da diverse parti del mondo, superando con naturalezza e in modo spontaneo ogni eventuale barriera culturale. Notai subito, inoltre, la sua grande capacità di allenare i giovani atleti da lui seguiti, guidandoli e motivandoli giorno dopo giorno.

 IMG_5399

Successivamente al mio soggiorno presso l’HATC del mese di marzo 2017, tornai ad Iten altre volte: sarò sempre riconoscente nei confronti di Timo perché ha saputo motivarmi in un periodo per me molto delicato, portandomi a lavorare su un progetto che vorrei dedicare, nel mio piccolo, ai corridori del Kenya. L’obiettivo ultimo dell’organizzazione di running camp rivolti ad atleti e appassionati di corsa italiani e stranieri, è quello di creare, attraverso la corsa, un impatto sociale positivo per i residenti nella zona in cui i nostri running camp vengono organizzati, in questo caso nell’area di Iten.” (Chiara)

 

Qual è lo scopo ultimo di The Heart of Kenyan Running?

L’obiettivo che si vuole raggiungere attraverso il progetto The Heart of Kenyan Running è quello di creare opportunità di lavoro per i locali, dimostrando loro che, attraverso l’impiego delle loro capacità e abilità in un’attività produttiva, possono riscattarsi dalle povere condizioni di vita in cui tutt’ora persistono, a causa dei tanti fattori economico sociali che caratterizzano oggigiorno i paesi in via di sviluppo.

FullSizeRender (2)

Siamo un’azienda privata, non una fondazione

Chiara Raso ha volutamente inserito il progetto The Heart of Kenyan Running all’interno dell’azienda privata T.T.S.srl (Territorio Turismo Sport) di Aosta, che personalmente gestisco.

In questo modo l’attività di The Heart of Kenyan Running si configura come un’attività produttiva, di erogazione di servizi nel settore ludico sportivo, di cui T.T.S.srl si occupa, in grado di generare opportunità di lavoro per i collaboratori kenioti locali al progetto.

Il messaggio che si vorrebbe lasciare loro è il seguente:

“Possiedono tutti grandi talenti di cui prendere coscienza, da far crescere, sviluppare e impiegare nel modo migliore possibile ai fini del loro dignitoso sostentamento.

Il nostro modo di pensare influenza quotidianamente il nostro modo di vivere. Apportando anche solo piccoli ma costanti cambiamenti alla nostra routine quotidiana riusciamo a migliorare il nostro modo di vivere e a raggiungere quello che per ciascuno di noi rappresenta la serenità, la felicità, il successo.”

IMG_3859 2 (2)

Data l’enorme presenza nei Paesi in via di sviluppo di organizzazioni umanitarie, fondazioni, onlus e simili, l’atteggiamento generale della popolazione è quello di essere sempre in difetto di qualcosa, pertanto di avere sempre necessità di aiuti esterni.

Questa visione della realtà li porta a vivere nella perenne condizione di sentirsi perdenti, bisognosi di sussidi e di aiuto, cercando continuamente soluzioni esterne a loro stessi.

 

Se invece venissero portati a realizzare che, a livello personale, possiedono tutti i mezzi e le qualità per essere vincenti, inizierebbero a combattere per raggiungere i loro obiettivi, facendo affidamento innanzitutto sulle proprie forze.

Questo è il motivo che ha determinato la scelta di optare per un’attività di business e non di onlus.

IMG_3278.jpgCi tengo a sottolineare, infine, che la mia non è una critica nei confronti delle attività delle onlus, anzi, è sicuramente apprezzabile il lavoro delle organizzazioni umanitarie che hanno concretizzato opere di grande valore sociale.

 

Un’esperienza unica per tutti i partecipanti a The Heart of Kenyan Running

L’obiettivo che si vuole raggiungere, invece, per quanto riguarda invece i partecipanti al programma dei running camp di The Heart of Kenyan Running, rivelando loro il vero “cuore” del Kenya, ossia tutto quello che si cela dietro i grandi campioni dei paesi dell’Africa dell’Est, che dominano la scena internazionale del mezzofondo e della corsa di lunghe distanze, è far sì che possano vivere un’esperienza speciale, unica nel suo genere.

36531176_258922671355545_2814941756439658496_nUn’esperienza che avrà indubbiamente un impatto sulla visione della vita quotidiana e che, mi auguro, possa innescare cambiamenti positivi anche nella percezione della quotidianità da parte di ciascuno dei nostri ospiti, una volta tornati nei propri paesi d’origine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...