Giuliano Caputo, calcio e bici: Stare bene con me stesso e poter mangiare senza rimorsi

Quando ti dicono che non puoi farcela, ti stanno mostrando i loro limiti. Non i tuoi

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

A volte lo sport lo incontri da piccolo e te lo porti per sempre con te, puoi iniziare giocando per strada e poi puoi pensare di diventare un campione, un professionista, ma la vita nello sport non è facile per tutti, campioni ne diventano in pochi e allora bisogna darsi da fare per trovare un lavoro per campare con la propria famiglia e una volta sistemati si può pensare a uno sport amatoriale che nel caso dell’amico giuliano è la bici dopo aver provato il calcio professionale.

Beretti Casarano - sogno di calciatore.jpgDi seguito Giuliano racconta la sua esperienza rispondendo ad alcune mie domande: Ti sei sentito campione nello sport almeno un giorno della tua vita? Si. Nel momento in cui ho raggiunto un traguardo che mi ero prefissato, sono diventato campione.” Qual è stato il tuo percorso nella pratica dell’attività fisica?Ho iniziato per gioco in strada con il calcio, poi è diventata una pratica più accurata fino a diventare una professione per poi terminare e ricominciare con il ciclismo che ancora pratico.”

 

Certo nella vita bisogna accontentarsi, le cose importanti sono la salute, la famiglia, il lavoro e lo sport, quindi si cerca di coltivare questi orti dedicando tempo un po’ per parte senza trascurarne nessuna e senza esagerare in nessuna altrimenti si rompe l’equilibrio e iniziano i problemi: Quali sono i fattori e le persone che hanno contribuito al benessere e performance nello sport?Passione per il calcio e amore per lo sport in generale.” Qual è una esperienza che ti possa dare la convinzione che ce la puoi fare nello sport e nella vita? Avere fiducia in se stessi e nello stesso tempo avere la convinzione che con il sacrificio puoi raggiungere qualsiasi traguardo.”

con Bettini.JPG

Per riuscire in qualcosa e per eccellere prima di tutto ci vuole passione e motivazione e poi bisogna crederci in se stessi e impegnarsi al massimo e questo succede sia nello sport che nella vita quotidiana per conquistare un posto di lavoro o un partner: Cosa pensano i tuoi famigliari ed amici della tua attività sportiva? Non hanno mai ostacolato la mia passione anzi sono stati da stimolo per continuare nei momenti di difficoltà, ed è stato un grande fattore motivazionale.”

 

La pratica di uno sport fa stare bene una persona e di conseguenza stanno bene anche le persone che circondano l’atleta sia familiari che colleghi di lavoro pertanto gli atleti diventano persone da prendere come esempio che riescono a trovare il tempo al di fuori del lavoro e della famiglia per mettersi alla prova nello sport sia individuale che di squadra: Ti va di descrivere un episodio curioso o divertente della tua attività sportiva? Estate: giorni di vacanza. La fidanzata che organizza una passeggiata. Gli dico che non posso passare a prenderla ma gli chiedo di farsi accompagnare dai suoi genitori. Malvolentieri accetta e scopre poi che io intanto avevo in quella giornata partecipato a tre partite di calcetto in tre tornei diversi e l’ultima si svolgeva proprio nel posto che aveva scelto lei per la passeggiata.”

in bici con mio figlio Simone (1).JPG

Bella questa storia che trasmette il senso di uno sport che diventa come un’amante che toglie tempo e spazio alla fidanzata che deve accontentarsi di altro trovando piani B, uno sport che è talmente salutare e benefico che a volte crea dipendenza e provoca ingordigia: Quali capacità, risorse, caratteristiche, qualità possiedi nella pratica del tuo sport?Nel calcio, avevo una buona tecnica associata ad una buona resistenza fisica e una buona dose di umiltà. Nel ciclismo, tenacia, forza di volontà e spirito di gruppo.

 

Lo sport insegna a conoscersi meglio e a mettere in atto qualità, capacità e caratteristiche utili per se stessi o per la squadra per eccellere: Che significa per te praticare attività fisica?Stare bene con me stesso e poter mangiare senza rimorsi.” Quali sono le condizioni fisiche o ambientali che ti ostacolano nella pratica dell’attività fisica?A parte qualche problema fisico legato all’età, solo la pioggia nel momento iniziale può farmi desistere dal praticare la mia attività, ma solo per motivi di sicurezza.”

prina di una gara con l'Aeronautica.JPG

In effetti, si dice che da grandi rallenta il metabolismo e si rischia di ingrassare ma lo sport aiuta a continuare a consumare calorie in eccesso e quindi non mollate ma continuare una pratica sportiva anche solo una passeggiata veloce: Quali sono le sensazioni che sperimenti facendo sport?Totale libertà.Quali sono le difficoltà e i rischi? A cosa devi fare attenzione nella pratica del tuo sport?Sono soprattutto difficoltà ambientali, legate soprattutto alla maleducazione stradale e all’inciviltà delle persone che lasciano per strada di tutto.” Cosa ti fa continuare a fare attività fisica? Hai rischiato di mollare?Se mi fermo muoio prima. Non riesco a vedermi senza sport. Non ho rischiato di mollare, era l’ortopedico che mi voleva limitare, ma non gli ho dato ascolto e ho continuato e continuerò finché ne avrò la forza.”

trionfo.JPG

Questa sembra essere l’esperienza di tanti atleti, per i quali fare sport significa vivere pienamente, senza si fa fatica, manca qualcosa, e quindi si ascoltano poco i consigli tesi a fermarli, si va avanti finché si può: Ritieni utile lo psicologo nel tuo sport? Per quali aspetti ed in quali fasi?Ritengo che sia molto utile soprattutto nelle difficoltà. Anche se forti di carattere e motivati, nel momento di difficoltà una parola detta nel modo giusto può avere più efficacia di una medicina.Qual è stata la gara della tua vita dove hai dato il meglio o hai sperimentato le emozioni più belle?Vincere un torneo di calcetto e la classifica dei cannonieri a 40 anni e di fronte a mia moglie e i miei due bambini anche se piccoli. Una gioia indescrivibile.”

Torneo vinto a 40 anni.JPG

Belle parole che trasmettono il valore non solo dello sport ma anche del senso della famiglia che non viene messa al secondo posto ma rientra appieno nella vita dell’atleta a confermare il suo vissuto di benessere nello sport soprattutto in età non più giovanissima: Quale è stata la tua gara più difficile? “Perdere una partita di calcetto in una semifinale dove ci davano per favoriti e invece…” Come hai superato eventuali crisi, sconfitte, infortuni?Nell’immediato cercando di allontanarmi il più possibile da tutti per trovare una spiegazione sul perché è successo. Poi te ne fai una ragione e cerchi di ripartire trovando le giuste motivazioni.”

pura illusione.jpg

L’atleta è abituato a mettere in conto sconfitte, crisi e infortuni, si tratta di capire cosa è successo, di ricercare valide motivazioni a fare bene individualmente e di squadra e rimettersi al lavoro, ripartire sempre: Quale può essere un messaggio rivolto ai ragazzi per avvicinarsi allo sport?Lo sport è una scuola di vita, sia nello svolgimento di uno sport individuale che di gruppo e non bisognerebbe mai praticarlo per fare un favore agli altri ma per stare bene con se stessi.

doping (2)

Concorso, lo sport insegna a raggiungere i propri obiettivi credendoci e impegnandosi, insegna a lavorare duramente individualmente e anche accanto agli altri amici di squadra: C’è stato il rischio di incorrere nel doping? Quale può essere un messaggio per sconsigliarne l’uso?MAI. Il mio doping sono i fichi secchi! Nella vita ci sarà sempre qualcuno più forte di noi, ma non per questo devi trovare un trucco per batterlo. Per poterlo fare bisognerebbe cercare nell’allenamento e nella voglia di migliorarsi la giusta strada per trovare la soddisfazione di prevalere.”

 

Bello questo slogan: se proprio volete doparvi mangiate i fichi secchi che non hanno effetti collaterali e in Puglia se ne trovano buoni e genuini. Grande giuliano con sani principi e valori che gli permettono di durare nel tempo: Cosa hai scoperto di te stesso nel praticare attività fisica?Una grande forza di volontà.” Hai un modello di riferimento, ti ispiri a qualcuno? “Ci sono stati tanti, ognuno in epoche diverse che sono stati modelli di riferimento: Roberto Bettega, Alessandro Del Piero e Zidane nel calcio. Pantani e Nibali nel ciclismo.

471-thickbox_default

Giuliano sembra essere davvero un grande lavoratore che crede in quello che fa e si impegna a dovere cercando di durare nel tempo divertendosi sempre: C’è una parola o una frase detta da qualcuno che ti aiuta a crederci ed impegnarti?Quando ti dicono che non puoi farcela, ti stanno mostrando i loro limiti. Non i tuoi (Anonimo).” Quali sono i sogni prossimi obiettivi e sogni che hai realizzato e da realizzare? Fare il cammino di Santiago.”

 

A volte le sfide sono stimolanti, attivano la persona a impegnarsi e dimostrare prima di tutto a se stesso che può riuscire in qualcosa che ritiene importante, un grande augurio a Giuliano.

 

Matteo SIMONE

http://www.ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+matteo+simone.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...