Stefania Gabrielli, ASD “La Sbarra & I Grilli”, vince la Spartan Divertical Race

Alle donne voglio dire che non si molla mai

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

Il 1° maggio si è corsa la IV^ edizione della Spartan Divertical Race, gara podistica di 10 km organizzata a Monte Compatri dalla Spartan Sport Academy e vinta da Mirco Gaffi che ha preceduto Domenico Ponzo e Claudio Fiorentini mentre la prova femminile è stata vinta da Stefania Gabrielli seguita da Giovanna Albertini e Stefania Pizzuti. Tra i premiati anche l’atleta più giovane Gianmarco Testani di anni 22 e l’atleta meno giovane Sergio Molinari.

Screenshot_20190501-135538.jpegDi seguito, la vincitrice Stefania Gabrielli, mia amica di squadra, racconta le sue impressioni rispondendo ad alcune mie domande: Complimenti Stefania, come è stata la gara? Sempre davanti o hai sgomitato con le avversarie?Ciao Matteo grazie, sono sempre stata avanti era molto difficile la discesa.” Come mai la scelta di questa gara? Eri preparata?Ho voluto provare a fare un trail, non ero molto preparata ma ero partita consapevole che sarebbe stata dura e di testa non ho mai mollato.”

 

Grande Stefania, un bell’esempio e un chiaro messaggio utile a tutti, a volte bisogna sperimentarsi e osare, provare a mettersi in gioco anche in terreni e percorsi dove si è poco esperti e cercare di fare del proprio meglio incrementando sempre di più la consapevolezza delle proprie possibilità e capacità e sviluppando sempre più fiducia in se stessi, così facendo podi e vittorie arrivano e si desiderano come fossero ciliegie, l’appetito viene mangiando e si crede sempre in più in se stessi con la consapevolezza che si tratta sempre di un gioco amatoriale che fa star bene e non nuoce alla salute: Cosa hai portato a casa?Ho vinto un cesto di prodotti alimentari.”

Infatti si tratta di uno sport che non fa arricchire ma fa sentirsi bene e permette di portare a casa soddisfazioni, belle esperienze e a volte anche ricchi premi che compensano sforzi e fatica: A chi dedichi la vittoria?Dedico la vittoria alla mia amica Manuela Piccini che mi incoraggia sempre.”

61730368_10213746396829921_872807186420465664_n

Belle queste parole e significativa questa dedica di una donna atleta che dedica la vittoria alla sua amica atleta compagna di squadra più forte di lei ma che è n esempio per lei, per far meglio, per aver più coraggio per fare squadra insieme e presentarsi ad alcune gare con la consapevolezza di poter trovar spazio sul podio per entrambe come è già successo in alcune gare, complimenti a entrambe le amiche di squadra “la Sbarra & I Grilli”, una squadra dove c’è sempre più posto per donne che vogliono essere felici attraverso lo sport ma anche resilienti determinate, competitive e resilienti: Cosa vuoi dire alle donne del mondo?Alle donne voglio dire che non si molla mai, grazie Matteo.”

61926658_10213746394029851_5675934890961403904_n.jpg

A proposito di donne, il 2 Giugno, in occasione del “Cross Trofeo città di Nettuno”, Elisa Tempestini e l’Associazione Spiragli di luce mi hanno dato la possibilità di presentare il libro “Lo sport delle donne” edito da Prospettiva Editrice e altri miei libri quali: Maratoneti e ultrarunner; Sport, benessere e performance; Ultramaratoneti e gare estreme; Sviluppare la resilienza; O.R.A. Obiettivi, Risorse, Autoefficacia.

 

Matteo SIMONE21163@tiscali.it

+393804337230 Psicologo, Psicoterapeuta

http://www.aostarunningcamp.it/

https://ilsentieroalternativo.blogspot.it/

http://www.ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+matteo+simone.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...