01 dicembre 2019 Campionati Regionali di corsa campestre a Manfredonia in Puglia

Trofeo A.M.A. – Prova valida per il CROSSinPUGLIA 2019

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net/

 

La prima sfida è iniziare il processo di cambiamento, in particolare attraverso lo sport, poi la sfida diventa il continuare nel percorso di attività fisica con allenamenti sempre più mirati, altra sfida è la convinzione di poter sperimentarsi in gara.

69720943_10215543635207725_1131147862957096960_n.jpgPartecipare a una gara diventa un progetto, uno studio del territorio, della difficoltà, delle risorse personali possedute che possano permettere di portare a termine la gara. Cosa c’è prima di una gara? Un fiume di pensieri, sensazioni, emozioni, allenamenti, preparazione, incertezze. Un obiettivo, una sfida, una pianificazione minuziosa, un’attenzione al minimo dettaglio.

Lo sport avvicina persone, culture e mondi; promuove il benessere fisico e sociale e va inteso non solo come performance volta al raggiungimento di prestazioni eccellenti, ma anche come possibilità di superare i propri limiti. Molte persone attraverso l’attività sportiva sono riuscite a superare i propri limiti e a raggiungere importanti traguardi.

IMG_5383Conosci la Puglia? Un’ottima opportunità per approfondire la conoscenza della Puglia è partecipare alle gare di cross valide per il CROSSinPUGLIA 2019 presso le varie città di province diverse: 13 gennaio 2019 – Ugento (LE); 27 gennaio 2019 – Carovigno (BR) – 1^ Fase CDS CROSS; 10 febbraio 2019 – Palo del Colle (BA) – 2^ Fase CDS CROSS; 24 febbraio 2019 – Grottaglie (TA) – Campionato Regionale Individuale; 01 dicembre 2019 – MANFREDONIA – Trofeo A.M.A. – Zona Palazzetto dello Sport (FG); 15 dicembre 2019 – Noci (BA).

La manifestazione è riservata agli atleti tesserati per società pugliesi appartenenti alle categorie maschili e femminili Ragazzi, Cadetti, Allievi, Junior, Promesse, Senior fino alla cat. SM e SF 40. La partecipazione alle altre categorie sarà eventualmente regolamentata nelle singole manifestazioni.

70523317_10215642585841429_4146615741161930752_n.jpgLe società saranno classificate con i migliori punteggi ottenuti in 4 prove sulle 6 previste dal programma ma con l’obbligo di partecipazione ad almeno 5 prove.

Per ogni singola prova e per ogni singola gara verranno assegnati 50 punti al primo classificato a scalare fino al 50° che avrà 1 punto per le gare del settore assoluto. Per le gare del settore giovanile saranno assegnati 100 punti al primo classificato a scalare fino al 100° che avrà 1 punto.

14333689_10207441434377768_7839248366327355416_nConosci Manfredonia? Una piccola cittadina che attraverso lo sport riesce a trovare opportunità di aggregazione e condivisione attraverso tante società sportive e soprattutto tanti atleti guidati dai più esperti in allenamenti, uscite e gare sempre più stimolanti.

Un’ottima opportunità per approfondire la conoscenza della Puglia è partecipare 01 dicembre 2019 ai Campionati Regionali di corsa campestre – Trofeo A.M.A, Prova valida per il CROSSinPUGLIA 2019. Il ritrovo è in zona Scaloria – Palazzetto dello sport, il percorso è interamente su erbetta naturale e terra argillosa.

14370079_10207441434497771_6494552579914352687_n.jpgQuesto evento assegnerà i titoli di Campione Regionale della Puglia per il 2019 agli atleti/e FIDAL Giovanili e Assoluti ed ancora i titoli provinciali della categorie Senior/ Master sarà prevista anche la partecipazione di tutti gli alunni della città di Manfredonia iscritti ai Giochi Sportivi Studenteschi per il 2019 per la corsa campestre.

La cavità Grotta Scaloria, importante sito archeologico ai piedi del Gargano, nella immediata periferia Nord di Manfredonia, in contrada Scaloria costituisce con la vicina Occhiopinto un unico complesso. Scoperta casualmente nel 1932 in occasione della costruzione dell’Acquedotto Pugliese, fu esplorata, all’epoca, nella sola parte alta da Quintino Quagliati.

68957533_10217814792635816_835644921762283520_o.jpgNel 1964 un gruppo di giovani studenti di Manfredonia, casualmente scoprirono la parte bassa e più ampia della grotta Scaloria, rinvenendo un centinaio di vasi neolitici, dei laghetti ricoperti di calcite, tracce di fuochi ed uno scheletro di un primitivo con i femori spezzati, forse testimonianza di una tragedia speleologica di 6000 anni fa.

Nel 1967 si attestò un rituale religioso collegato al culto delle acque praticato in un particolare momento del Neolitico intorno alla metà del IV millennio a.C. Tale rituale prevedeva la deposizione di vasi in prossimità di grandi stalattiti spezzate artificialmente o sui tronconi di esse con funzione di raccolta delle acque di stillicidio.

58671914_289981008587416_1417607909423972352_nNel 1968 proseguirono le esplorazioni, e fu trovato un passaggio che metteva in comunicazione le due grotte: Scaloria e Occhiopinto. Furono rilevati lungo tale tragitto ulteriori dodici vasi posti anch’essi sotto lo stillicidio. Gli scavi del 1978-79 condotti dall’Università di Genova, dalla University of Southern Mississippi e dalla University of California, nell’ambito del programma di ricerche sul Neolitico del Sud Est dell’Italia coordinato da Santo Tinè e Marija Gimbutas, rivelarono una lunga frequentazione della parte alta della grotta dal Paleolitico Superiore fino alla fine del Neolitico.

https://www.fondoambiente.it/luoghi/sistema-grotta-scaloria-occhiopinto?ldc

Lo sport è come un treno che porta in giro per città e paesi per incontrare gente e sperimentare fatica e condivisione, approfondendo la conoscenza di se stessi e degli altri diventando tutti più forti e resistenti fisicamente e incrementando sempre più consapevolezza delle proprie capacità e risorse individuali e di gruppo e incrementando sempre più anche speranza, fiducia in sé e negli altri e soprattutto resilienza continuando ad andare avanti sempre nella vita ogni giorno con quello che c’è nel momento presente.

69164936_10214323446135793_1172761526210134016_n.jpgNel libro “O.R.A. Obiettivi Risorse Autoefficacia, Modello di intervento per raggiungere obiettivi nella vita e nello sport” è menzionata la Gargano 2000 Manfredonia: “C’è una trasmissione di competenze, di passione, tra gli atleti nella cittadina di Manfredonia. …Sembra esserci una sorta di passaggio di consegna, una sorta di vocazione a far sì che altri traggano vantaggio, traggano insegnamenti utili per far bene, è come se ci fosse un gioco di squadra longitudinale, una sorta di devozione e vocazione per il paese per far sì che ci sia sempre qualcuno nella cittadina di Manfredonia che porti lustro in ambito dell’Atletica Leggera, e questo grazie anche alla Gargano 2000 Manfredonia che sostiene questi personaggi, li accompagna, li difende, li protegge, li esalta, fa opera di persuasione verso gli stessi atleti riguardo alle loro capacità, potenzialità. Vi è qualcosa che si sta costruendo nel tempo, che ha delle radici forti, solide, che viene nutrito dai diversi attori, presidente, responsabili, accompagnatori, tecnici, genitori.”

https://www.arasedizioni.com/catalogo/o-r-a-obiettivi-risorse-e-autoefficacia-modello-di-intervento-per-raggiungere-obiettivi-nella-vita-e-nello-sport/

 

Matteo SIMONE

Psicologo, Psicoterapeuta

380-4337230 – 21163@tiscali.it

http://www.ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+matteo+simone.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...