“CORRICAPITANATA 2015”: I PODISTI MANFREDONIANI TRIONFANO !

Gargano DSCF8456 (2)Mercoledì 27 gennaio, presso la splendida cornice del Teatro “Giuseppe Verdi” di San Severo (FG), si è tenuta la cerimonia di premiazione del circuito provinciale su strada “CorriCapitanata 2015”. Numerosissimi sono stati gli atleti sipontini premiati! A loro va il merito di aver conquistato i vertici delle classifiche individuali e di squadra.

download (1)Nel corso della manifestazione, denominata “Festa dell’Atletica Leggera”, ha ricevuto l’ennesimo meritatissimo riconoscimento anche il Manfredoniano D.O.C. Dario Santoro, attuale Campione Italiano di Maratona!

Questa volta però vogliamo celebrare soprattutto gli atleti amatori delle due locali A.S.D., cioè quelli della “Gargano 2000” e della “Manfredonia Corre”, i quali, ancora una volta, sono riusciti a distinguersi!

Cogliamo pertanto l’occasione per ricordare che l’amatore, come dice la parola stessa, non è un professionista, bensì una persona comune che, nel nome di una passione pura, incontaminata e cristallina, scevra da logiche di tornaconto, si allena e si sacrifica pressoché quotidianamente autofinanziandosi.

Continua a leggere

Mimmo Ricatti, maratoneta: il mio lavoro è CORRERE

(Ho avuto molte fortune. Una di quelle è stata fare del mio sport un lavoro. Fantastico connubio!)

Matteo SIMONE

www.psicologiadellosport.net

 

65223_634334813252044_1027522927_nHo conosciuto Mimmo Ricatti alcuni anni fa e mi ha sorpreso la sua determinazione ed impegno nel fare sport, nell’impegnarsi nei suoi allenamenti e nel pretendere tanto da se stesso ma anche dai suoi amici di squadra e di allenamenti.

Mimmo cerca di comprendere come far meglio come curare con attenzione tutti gli aspetti inerenti la prestazione atletica dall’allenamento fisico alla nutrizione non trascurando l’aspetto mentale, nel curare il proprio corpo con massaggi e fisioterapia e nell’affidarsi a persone esperte. Continua a leggere

A volte la corsa chiama, è quello che raccontano maratoneti ed ultramaratoneti

Matteo Simone

Malta-Marathon-2014-Credit-Cassar-Photography

A volte la corsa chiama, è quello che raccontano tanti maratoneti ed ultramaratoneti. Non c’è un percorso per diventare un ultramaratoneta, si scopre per caso di essere portanti per le lunghe distanze, di sperimentare piacere e benessere nel percorrere lunghi percorsi, sentieri, strade a contatto con se stessi, con la natura, con gli altri, a sfidare i propri limiti, a fare cose impensabili a scollegarsi dal corpo per non sentire, per non essere fermati, per andare avanti, per sfidare l’ignoto, il dolore.

Ecco cosa racconta Andrea Mulas (1): “Fui pervaso da una consapevolezza. Dovevo correre. Una specie di richiamo interiore mi chiedeva di farlo, per me e la mia Terra. Cominciai così ad allenarmi”. Continua a leggere

Silvano Beatrici: prediligo gare secche in cui parti ti distruggi e arrivi

Matteo SIMONE

silvanobeatrici1Silvano Beatrici, atleta del Gs Fraveggio, convocato con la Nazionale italiana al campionato del mondo della specialità 100 chilometri di atletica, a Winschoten, in Olanda, ottiene l’argento mondiale ed europeo per nazioni alle spalle della Svezia e davanti alla Francia.

La gara individuale è stata vinta dallo svedese Jonas Buud in 6h22’44’’, secondo lo spagnolo Asier Cuevas in 6h35’49’’ e terzo, primo degli italiani, il tre volte campione del mondo Giorgio Calcaterra in 6h36’49’’.

Gli altri atleti Italiani sono stati Hermann Achmuller che si è classificato quattordicesimo in 6h54’50’’, Andrea Zambelli ventitreesimo in 7h00’51’’, Silvano Beatrici ventisettesimo in 7h03’19’’, Marco Ferrari trentaquattresimo in 7h11’31’’ e Paolo Bravi trantasettesimo in 7h15’30’’.

Silvano Beatrici ha fatto segnare anche il suo primato personale sulla distanza migliorando il 7h8’38’’ ottenuto in primavera alla 100 chilometri di Seregno, dove si era classificato terzo, e che gli era valso la convocazione in nazionale.

Silvano Beatrici, già nel 2013, alla sua prima esperienza sulla 100 chilometri si era classificato 5° assoluto al Passatore che parte da Firenze e arriva a Faenza, attraversando il passo della colla, in 7h17’34’’. Continua a leggere

Raccolta firme per la riapertura della pista delle terme di Caracalla

Per la mancata apertura della pista delle terme di Caracalla si raccolgono le firme per la lettera che sarà inviata all’assessore.

Chi vuole aderire lasci la sua firma qui:

https://docs.google.com/forms/d/1BEtNkO-hA3EBzY3UyUJw1yToczgQhy01WAPVawR1KvM/viewform?c=0&w=1

Questa la lettera che sarà inviata:

Gentile Assessore Marinelli,

ci rivolgiamo a Lei per ottenere una risposta riguardo la mancata riapertura dello Stadio delle Terme di Caracalla. Come Ella saprà l’impianto è di proprietà del Comune di Roma e concesso in gestione alla Fidal regionale. Ebbene Le significhiamo che, a seguito dei recenti lavori di manutenzione (ormai ultimati da quasi un mese) e nonostante gli annunci di apertura, ad oggi siamo ancora in attesa di poter usufruire del servizio. Sicuramente saprà che nel frattempo quello stesso campo ha ospitato ben due eventi sportivi di grande rilievo.Le rammentiamo che la città (peraltro candidata ad ospitare le olimpiadi) è praticamente priva di campi di atletica in quanto inagibili, vetusti, destinati ad altro (vedi Stadio dei Marmi ospitante addirittura eventi ippici!!). Tutto ciò rende la “vita atletica” della città veramente difficile, e ora addirittura impossibile. Il campo delle Terme è senza alcun dubbio il più importante polo sportivo di buona parte della città di Roma. Soprattutto per bambini e ragazzi che seguono le scuole di atletica organizzate al suo interno. Continua a leggere

La maratona di Roma, un’opportunità di correre come puoi e con chi vuoi

Matteo SIMONE

maratona-corsa

Domenica 22 marzo 2015, saranno 65 gli atleti disabili in gara delle diverse categorie riconosciute dal Cip, dei quali 21 atleti in handbike che alle 8.50, saranno i primi a prendere il via alla 21^ edizione dell’Acea Maratona di Roma.

Alex Zanardi, vincitore quattro volte a Roma, quest’anno non sarà al via a causa di un infortunio alla clavicola, i favoriti per il successo sono Fabrizio Caselli, 46enne di Pelago, Firenze, plurimedagliato in diverse categorie handbike Luca Mazzone, 44enne di Terlizzi, Bari, oro ai Mondiali di Greenville in handbike.

Alla partenza saranno presenti anche gli atleti autistici del Progetto Filippide. La squadra, composta da Alberto Rubino, Gianluca Mogliani, Lorenzo Fioretti, Matteo Di Ianni, Daniele Tosti e Ivan Giovannelli, si alternerà in una staffetta sul percorso della maratona. Continua a leggere

Atletica in Italia nel sud regna l’assenteismo nei contronti dei Campionati Regionali

atleticalive

Il resoconto  tratto dal sito : www.atleticalive.it

Questo pezzo non vuole essere assolutamente polemico (almeno ci si prova) soprattutto per non risultare […]

 Compilando la graduatorie per le top-20 italiane di tutte le specialità, nei risultati delle regioni del Sud nei rigurdi dei 100 metri maschili (la gara tradizionalmente più affollata della pista) di Siderno, Campionati Regionali della Calabria, è successo questo: Continua a leggere