Peter Gombita di corsa per i poveri da Kosice (Slovakia) a città del Vaticano

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

Oramai corrono tutti per tantissimi chilometri e per tantissimi motivi. Lo sport e in particolare la corsa abbatte barriere culturali e generazionali, avvicina persone, paesi, popoli, rende liberi e permette di aiutare tanta gente correndo per fini umanistici molto interessante, per questo ho chiesto all’interessato di rispondere ad alcune domande prima della partenza, per scrivere un articolo e pubblicizzare l’evento. Può partecipare chi vuole per un percorso che sceglie.

22384080_279776819177882_7763862353140033497_oDi seguito Peter Gombita, prete Slovacco che si occupa di 250 senza tetto, racconta la sua impresa rispondendo ad alcune mie domande, grazie a una gentile interprete.

In che consiste il tuo prossimo evento sportivo importante?Sto correndo la maratona da Kosice (Slovakia) a città del Vaticano perchè ho trovato nella mia passione la corsa una maniera per sensibilizzare le persone verso la piaga della povertà sempre più dilagante anche tra i nostri cari e cercare di arginare e prevenire qualsiasi tipo di peggioramento.”

Continua a leggere

Annunci

Valeria Straneo, maratoneta: Prossima gara importante? Europei Berlino 2018

Matteo SIMONE

 

Valeria Straneo è detentrice del Record Nazionale di Maratona: 2h23’44” (Rotterdam 2012, 2a classificata, 15 aprile 2012). Nata il 05/04/1976 ad Alessandria, altezza e peso: 160 cm, 45kg; allenatore: Massimo Magnani. Società: Laguna Running.

Di seguito approfondiamo la conoscenza di Valeria attraverso risposte ad alcune mie domande.

17457538_1286442318113407_1467905577629484744_nQuale ritieni sia la tua prossima gara importante?Europei Berlino 2018.”

Valeria, nata il 1976, sposata e mamma di due figli, è stata selezionata per rappresentare l’Italia agli Europei di maratona che si svolgeranno dal 7 al 12 agosto del 2018 a Berlino. Degli uomini è stato selezionato Daniele Meucci; delle donne oltre a Valeria sono state selezionate Caterine Bertone e Veronica Inglese. Saranno preselezionati ulteriori atleti che correranno maratone maschili inferiori alle 02h13’ e maratone femminili inferiori a 02h32’ nel periodo che va dal 1 agosto 2017 all’8 aprile 2018 e le ultime due maratone utili saranno quelle di Roma e Milano.

Ti senti pronta? Hai in programma allenamenti o gare test per valutare lo stato di forma?Non ancora. Sicuramente sì, maratona in primavera, gare su diverse distanze, 10km e mezze maratone.” Continua a leggere

Lo sport che incrementa consapevolezza, autoefficacia e resilienza

Matteo SIMONE

 

Cosa spinge un gruppo di quarantenni e cinquantenni a partecipare a ultra maratone, sudare, faticare? Certo non la performance ma la voglia di mettersi in gioco, di mantenersi in forma, rincorrere il benessere psicofisico, emotivo e relazionare; la voglia di fidarsi e affidarsi a qualcuno che ti fa compagnia, che ti porge una bevanda, che ti aspetta; una spinta motivazionale dettata da cuore, testa e corpo per provare a stare nel gruppo che contiene e sostiene, per non mollare, per occuparsi di se stessi e degli altri, per raccontarsi, per far parte di un gruppo, una squadra con progetti di gare, per ricordare momenti passati insieme, per condividere momenti, pregata fatti di viaggi e incontri, per superarsi, questo è lo sport che vogliamo che incrementa consapevolezza, autoefficacia, resilienza e spirito di squadra e appartenenza.

FB_IMG_1509999289945Chiamateli pure masochisti o incoscienti, ma in realtà quello che emerge dalle varie storie e testimonianze è che si tratta di un mondo fantastico e sorprendente, affascinante, accudente e protettivo. Chiamateli pure masochisti o incoscienti ma in realtà a spingere a fare sport di endurance come Ultramaratone, faticando anche nelle salite è il benessere che si sperimenta, un benessere particolare che agisce sulla testa e si diffonde per tutto il corpo e rimane ancorato nella propria anima come un’arma da utilizzare nelle situazioni più difficili emotivamente.

Continua a leggere

Selfie & sport for everyone

Matteo SIMONE

 

Va bene qualsiasi motivo per fare sport, se non vuoi fare sport per non faticare, per non soffrire, fallo per metterti in posa, per far parte di un gruppo, per incontrare gente, per condividere gioia e fatica come i lunghissimi in vista della maratone o la partecipazione alle Ultramaratone o il pregata alla corri per il verde soprattutto quando sei in attenda e in ansia perché la tua guida ancora non arriva.

Ogni motivo va bene per essere coinvolto e per diventare protagonista nel mondo dello Sport, i benefici comunque sono tanti.

FB_IMG_1509910319044Mettiti in gioco, allenati fisicamente e mentalmente a gare più o meno impegnative, aderisci all’esercito del selfie negli allenamenti o gare, procurati un cellulare per memorizzare momenti importanti, per rivedersi, per pubblicare foto, post e articoli; questo è anche parte del bizzarro, fantastico, sorprendente, affascinante mondo dello Sport, coraggio, daje!

Grazie ai selfie riesci a rendere gradevole l’allenamento, a memorizzare momenti importanti di fatica, gesti atletici più o meno performanti, in certo qual modo allenamento e fatica vengono assorbiti e metabolizzati, ti puoi vedere e rivedere come fatichi, puoi studiare il tuo gesto atletico e quello degli altri, puoi apprendere dall’esperienza, ti puoi rivedere domani e dopodomani, puoi essere autoironico e umorista, puoi superare momenti difficili ridendo del passato trascorso con amici di avventura, questo è lo sport che vogliamo noi amatori, per i professionisti tutto cambia, tutto è diverso, si fa sul serio.

Continua a leggere

Staffetta 12×1 ora: Vincono i Bancari Romani, al 2° posto La Sbarra & I Grilli

Matteo SIMONE

 

Allo Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla, Angolo Piazza Caduti del Terrorismo, l’Asd Acsi Campidoglio Palatino ha organizzato la 22^ edizione della Staffetta 12x1ora “Memorial Alberto Rizzi”. La manifestazione sportiva si è svolta nello Stadio delle Terme di Caracalla intitolato al giornalista Sandro Martellini.

FB_IMG_1509292509495La gara è iniziata alle ore 8.00 ed è terminata alle ore 20. Ogni atleta ha corso per un’ora lungo l’anello della pista, cercando di effettuare più giri possibili per contribuire alla vittoria della propria squadra. Gli atleti con disabilità visiva hanno corso guidate da un atleta. La classifica è stata definita sommando nelle dodici ore il numero dei chilometri e metri di ogni atleta.

Continua a leggere

Palestra Sicura – Kit formativo/informativo rivolto ai giovani e agli sportivi

Matteo SIMONE

 

Se all’atleta non gli va di arrivare secondo dopo essere stato imbattibile per tanto tempo, per tanti anni, può riorganizzare la propria vita e fare altro per realizzarsi, può diventare commentatore sportivo, allenatore, dirigente.

Immagine1Gli atleti resilienti sono meno propensi a fare uso di sostanze dopanti, ma di fronte a sconfitte e frustrazioni si mettono sotto con l’impegno, la tenacia, la forte motivazione e fanno in modo di riuscire nel loro intento o, comunque, se non riescono a tornare ai vertici possono considerare e valutare i propri limiti senza cercare di barare per superarli ed ottenere vittorie o prestazioni truccate.

Su ilfattoquotidiano.it del 6/2/2013 è possibile leggere un intervista di Lorenzo Vendemiale all’ex corridore professionista Graziano Gasparre che decide di raccontare la sua storia dopo un tumore alla natica che per i medici la causa potrebbe esser stata il doping. Continua a leggere

Doping: contrasto, prevenzione e promozione della salute

Matteo SIMONE

 

Tutti gli Stati si propongono di combattere il fenomeno doping, anche se con mezzi diversi. In base alla Legge 376 per la “disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping”, entrata in vigore il 2 gennaio 2001, costituiscono doping la somministrazione o l’assunzione di farmaci o di sostanze farmacologicamente attive e l’adozione o la sottoposizione a pratiche terapeutiche, non giustificate da condizioni patologiche.

12496482_1019600201434263_474490906419742051_o (2)In uno studio condotto in West Virginia, la ragione riportata più frequentemente per l’uso di steroidi era di “migliorare l’aspetto – sembrare più grandi o migliori” (43%). Questa risposta era stata data il doppio di volte rispetto alla seconda risposta più comune che era “migliorare il rendimento sportivo” (22%). Questo dato, unito al fatto che il 36,8% degli utilizzatori di steroidi non praticavano alcuna attività sportiva, suggerisce che l’abuso di steroidi anabolizzanti si è diffuso nella popolazione adolescente generale e che ottenere un vantaggio nello sport non è la ragione dominante per gli adolescenti che usano questi aiuti.

Aumentano sempre di più i messaggi e le iniziative per combattere l’epidemia del DOPING che cerca di sconfiggere lo sport ma lo sport praticato in maniera corretta e con il rispetto delle regole fa tanto bene per la salute psicofisica e quindi è importante da parte di tutti, cittadini, associazioni ed istituzioni mobilitarsi per una corretta informazione e sensibilizzare alla pratica dello sport quale attività aggregativa e senza scorciatoie. Continua a leggere

Progetto ”F.I.S.CHI.O”: Sport e inclusione nelle scuole

Matteo SIMONE

 

Il progetto “F. I. S. CH. I. O” (Federazione Istituti per lo sport che include e orienta), durerà sei mesi (da luglio a dicembre), ed è incentrato sul movimento, sull’idea di integrare, includere e dare spazio a tutti, ma proprio a tutti, compresi studenti con diversabilità.

21616023_477692999268585_1032005214033078839_nA scendere in campo Istituzioni scolastiche presenti in otto regioni italiane (Lazio, Lombardia, Toscana, Marche, Abruzzo, Campania, Basilicata e Sicilia), una grande rete che abbraccia e percorre tutto lo stivale, e coinvolgerà gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado e delle classi prime della scuola secondaria di secondo grado.

Continua a leggere

Selfie & sport, va bene qualsiasi motivo per fare sport

Matteo SIMONE

 

Va bene qualsiasi motivo per fare sport, se non vuoi fare sport per non faticare, per non soffrire, per non essere sconfitto, fallo per metterti in posa, per far parte di un gruppo, per incontrare gente, per condividere; ogni motivo va bene per essere trascinato nel mondo dello Sport, i benefici comunque sono tanti, mettersi in gioco, allenarsi fisicamente e mentalmente a gare più o meno impegnative.

FB_IMG_1509221809844Aderisci all’esercito del selfie, in ogni allenamento o gara, armati di telefono per memorizzare momenti importanti, per rivederti, per pubblicare foto, post e articoli, questo è anche parte del bizzarro, fantastico, sorprendente, affascinante mondo dello Sport, l’economia del selfie alleata dello Sport.

Continua a leggere

Il treno dello Sport che raccoglie gente, Together is much better

Matteo SIMONE

http://www.psicologiadellosport.net

 

E’ sempre il momento per mettersi in moto, per iniziare a fare sport, iniziare a incontrare gente in carne e ossa e allenarsi insieme, incontrarsi, darsi un appuntamento e un ritrovo per partire per un allenamento o per andare insieme ad una gara, questo è lo sport che vogliamo.

FB_IMG_1509221797620Si porta a cassa sempre qualcosa, fatica condivisa, abbracci e sorrisi, nuove consapevolezze delle proprie capacità e propri limiti, medagli di partecipazione, pachi gara, panni sporchi, podi, vittorie Best Performance e tanto altro.

Continua a leggere