Intervista doppia a due Recordman Italiani Ultrarunner

Matteo SIMONE

 

IMG_104229750614890Tra gli ultrarunner che hanno risposto al mio questionario per la stesura del libro Ultramaratoneti e gare estreme, vi sono due personaggi Italiani titolati nelle ultramaratone e cioè il mitico Giorgio Calcaterra che fa parlare di lui dalla fine degli anni ‘90 in quanto era sempre presente nelle gare di maratona a distanza ravvicinata e con tempi strepitosi, il Re Giorgio è stato sempre interessato ad essere presente semplicemente come atleta alle manifestazioni podistiche nelle varie città di Italia con umiltà e modestia.

IMG_34692710403945Wikipedia riporta notizie su Giorgio: “Nel 1990, a 18 anni, partecipa alla Maratona di Roma completandola in 3:29. Nel 2000 oltre a stabilire il suo personale sulla distanza (2:13:15), stabilisce il Record Mondiale di Maratone corse in un anno sotto le 2:20:00 (16). Continua a leggere

Italiani sul podio maschile e femminile alla maratona di Roma dopo 10 anni

Jamel Chatbi deborah-toniolo-maratona-roma-22-marzo-2015-300x300

Matteo SIMONE

 

Ho sempre amato correre, è qualcosa che puoi fare da solo, unicamente grazie alla tua volontà. Puoi andare in qualsiasi direzione, correre lento o veloce, o contro vento se ne hai voglia, scoprire nuovi luoghi usando solo la forza dei tuoi piedi ed il coraggio dei tuoi polmoni.

(Jesse Owens)

Domenica 22 marzo 2015, da via dei Fori Imperiali sono partiti oltre 15.000 runner provenienti da 111 nazioni. A seguire è partita anche la stracittadina di 5 km RomaFun, con più di 50.000 persone al via. 11.516 maratoneti sono arrivati al traguardo, gli uomini sono stati 9.257, le donne 2.259. Inoltre, sono arrivati al traguardo anche 11 handbiker. Tra gli arrivati anche Ziegner Agner, l’incredibile 74enne tedesca che ha completato a Roma la sua maratona numero 1886. Continua a leggere

La maratona di Roma, un’opportunità di correre come puoi e con chi vuoi

Matteo SIMONE

maratona-corsa

Domenica 22 marzo 2015, saranno 65 gli atleti disabili in gara delle diverse categorie riconosciute dal Cip, dei quali 21 atleti in handbike che alle 8.50, saranno i primi a prendere il via alla 21^ edizione dell’Acea Maratona di Roma.

Alex Zanardi, vincitore quattro volte a Roma, quest’anno non sarà al via a causa di un infortunio alla clavicola, i favoriti per il successo sono Fabrizio Caselli, 46enne di Pelago, Firenze, plurimedagliato in diverse categorie handbike Luca Mazzone, 44enne di Terlizzi, Bari, oro ai Mondiali di Greenville in handbike.

Alla partenza saranno presenti anche gli atleti autistici del Progetto Filippide. La squadra, composta da Alberto Rubino, Gianluca Mogliani, Lorenzo Fioretti, Matteo Di Ianni, Daniele Tosti e Ivan Giovannelli, si alternerà in una staffetta sul percorso della maratona. Continua a leggere